FORGIVENESS ROCK RECORD
City Slang-Coop/Self

Quando una band realizza un album come You Forgot It In People (2002), universalmente riconosciuto come una delle pagine più importanti dell’indie-rock nordamericano del decennio, per forza di cose tutto il resto della sua produzione finisce per venire paragonata a esso, spesso sfigurando: le opere che lo avevano preceduto (l’acerbo Feel Good Lost) e seguito (un lp omonimo in cui le belle idee erano sepolte da un suono esageratamente confuso), così come le sortite soliste dei due fondatori, Kevin Drew e Brendan Canning, uscite con il marchio di Broken Social Scene Presents forse perché – perdonateci il cinismo – in assenza del nome della band-madre non avrebbero riscosso particolari attenzioni. Insomma, nonostante tutto, la sensazione era che il collettivo canadese avesse ancora qualcosa da dimostrare. Ecco, con Forgiveness Rock Record ogni dubbio sembra finalmente destinato a sciogliersi come neve al sole. Registrato a Chicago – con la supervisione di John McEntire – da un nucleo di sette elementi (tra cui Andrew “Apostle Of Hustle” Whiteman e Charles Spearin dei Do Make Say Think) e completato a Toronto con l’aiuto dei soliti noti (Feist, Jason Collett, membri di Metric e Stars), il lavoro mette in mostra una creatività più a fuoco rispetto al passato recente, anche se le atmosfere caotiche che dell’ensemble sono il riconoscibilissimo marchio di fabbrica rimangono centrali in parecchi brani, a partire dall’iniziale World Sick. Chitarre, sezione ritmica e tastiere procedono spesso per accumulo, come se seguissero partiture orchestrali, e quando poi a esse si affiancano archi e fiati il risultato è deflagrante; e tuttavia, altrettanto riusciti sono i momenti in cui le stratificazioni si fanno meno dense, mentre le voci anziché accavallarsi si accompagnano in armonia. Una materia impossibile da cristallizzare, che pare sempre sul punto di sfuggire di mano ai suoi artefici; i quali però, a differenza di altre volte, non ne perdono mai il controllo. Proprio come succedeva in quel disco, o quasi.

tratto dal Mucchio n°670

Ultime recensioni Musica
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...