FORGIVENESS ROCK RECORD
City Slang-Coop/Self

Quando una band realizza un album come You Forgot It In People (2002), universalmente riconosciuto come una delle pagine più importanti dell’indie-rock nordamericano del decennio, per forza di cose tutto il resto della sua produzione finisce per venire paragonata a esso, spesso sfigurando: le opere che lo avevano preceduto (l’acerbo Feel Good Lost) e seguito (un lp omonimo in cui le belle idee erano sepolte da un suono esageratamente confuso), così come le sortite soliste dei due fondatori, Kevin Drew e Brendan Canning, uscite con il marchio di Broken Social Scene Presents forse perché – perdonateci il cinismo – in assenza del nome della band-madre non avrebbero riscosso particolari attenzioni. Insomma, nonostante tutto, la sensazione era che il collettivo canadese avesse ancora qualcosa da dimostrare. Ecco, con Forgiveness Rock Record ogni dubbio sembra finalmente destinato a sciogliersi come neve al sole. Registrato a Chicago – con la supervisione di John McEntire – da un nucleo di sette elementi (tra cui Andrew “Apostle Of Hustle” Whiteman e Charles Spearin dei Do Make Say Think) e completato a Toronto con l’aiuto dei soliti noti (Feist, Jason Collett, membri di Metric e Stars), il lavoro mette in mostra una creatività più a fuoco rispetto al passato recente, anche se le atmosfere caotiche che dell’ensemble sono il riconoscibilissimo marchio di fabbrica rimangono centrali in parecchi brani, a partire dall’iniziale World Sick. Chitarre, sezione ritmica e tastiere procedono spesso per accumulo, come se seguissero partiture orchestrali, e quando poi a esse si affiancano archi e fiati il risultato è deflagrante; e tuttavia, altrettanto riusciti sono i momenti in cui le stratificazioni si fanno meno dense, mentre le voci anziché accavallarsi si accompagnano in armonia. Una materia impossibile da cristallizzare, che pare sempre sul punto di sfuggire di mano ai suoi artefici; i quali però, a differenza di altre volte, non ne perdono mai il controllo. Proprio come succedeva in quel disco, o quasi.

tratto dal Mucchio n°670

Ultime recensioni Musica
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...