518DFcP2XIL
Built To Spill

Untethered Moon

Membran/Warner
8

Se esistesse un aggettivo per indicare il modo esatto in cui sanno farti sentire certe chitarre, questa recensione si sarebbe esaurita venti parole fa. La sterile terminologia tecnica non fa al caso nostro, ché quando si torna a immergersi in quel suono sono soprattutto le sensazioni a contare. Nemmeno un riferimento cronologico, per quanto dettagliato, potrebbe bastare: a far rientrare i Built To Spill tra i degni eredi di un certo spirito anni Novanta siamo buoni tutti, ma come abbiano fatto a caricarsi quel bagaglio così fragile e a portarselo appresso per più di due decenni senza riportare nemmeno un’ammaccatura, questo resta un mistero.

Per di più, prima di approdare al traguardo dell’ottavo album in studio, la formazione ha dovuto affrontare uno stato di morte apparente: da There Is No Enemy si contano sei lunghi anni di letargo, con un Doug Martsch rassegnato al blocco dello scrittore e già proiettato in intensa fase nostalgica (un tour per risuonare tutto Perfect From Now On che lo ha riportato anche in Italia). Nel bel mezzo del guado gli si ammutina anche la sezione ritmica, gli storici Brett Nelson e Scout Plouf che, forse fiutando una chiusura imminente, prendono la porta. Li rimpiazzano due roadie, Jason Albertini e Stephen Gere: l’entusiasmo dei giovani innesti e l’esempio di un’improbabile band canadese che porta il nome americano di un cartone animato giapponese (gli Slam Dunk, con i quali condivide il palco) fanno capire a Martsch che, parole sue, “la musica è bella, non brutta”(sic) e che tutte le canzoni che ora non gli riesce di scrivere le ha di fatto già scritte, quindi non può essere tanto difficile farlo ancora.

A queste (rassicuranti) conclusioni porta l’ascolto di All Our Songs e di tutto ciò che segue, in volata fino al vittorioso finale di When I’m Blind. Di otto minuti di chitarre che ululano alla “luna slegata”, almeno sei fanno felicemente a meno dei testi: è la riprova che a volte, se le parole che cerchiamo non esistono, è perché non ne abbiamo davvero bisogno.

Commenti

Ultime recensioni Musica
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...