Eva Contro Eva
Universal

Carmen Consoli continua a camminare. Il suo passo si è fatto sempre meno affrettato e sempre più riflessivo, forse anche un poco più amaro. Anni fa ricordava fra le sue influenze maggiori quelle soul, o R&B, prese dai dischi del padre con un cantato urgente, poco educato, toccante. Il tempo ha portato altre suggestioni, che si sono appoggiate alle prime creando uno strato espressivo aperto, poco classificabile, per certi versi davvero innovativo. In esse c’è la canzone d’autore, mai vista come ossequio a se stessa, al suo illustre passato. Piuttosto, svolta attraverso una scrittura fortemente narrativa e con un occhio puntato fuori dall’Italia, attento alle voci del mondo. “L’eccezione” è del 2002: un periodo oramai lontano, a sentire le evoluzioni di “Madre Terra”, scritta assieme ad Angelique Kidjo, o la veste inedita de “Il pendio del’abbandono”, a cui ha preso parte Goran Bregovic. Respirando all’unisono con la sua band, privilegiando timbri acustici e ritmi concreti, quasi primitivi, l’artista siciliana ha dato vita a poesie pure come “Il respiro di Atlantide”, ritratti poco pietosi quali “Signor Tentenna”, squarci sulla diffamazione (“Maria Catena”), introspezioni femminili (“Tutto su Eva”). Tutto è capitato senza contraddizioni con la strada percorsa, in una continua, e felice, evoluzione.

“Eva contro Eva” non è soltanto un album riuscito: è piuttosto la voce della coscienza di Carmen, la summa delle storie che in questi anni ha imbastito e che qui si limano, si rarefanno in quadri accorti, giocati sulla tensione dell’assenza, sul cesello. Allora, si potrebbe parlare di un folk modernista, dove convivono strumenti antichi e contemporanei. Un folk che ha il sapore del mare vicino a cui è stato intessuto. Questo cd magari non piacerà a chi preferisce il prevedibile, il rassicurante ripetersi di una formula riuscita: a chi scrive sembra invece una prova a tutto tondo, di maturità ai confini con la letteratura, fatta di versi densi ma non intricati e di un valore musicale che in Italia, oggi, non è quasi di nessuno.

Recensione tratta dal Mucchio 623 (giugno 2006)

Ultime recensioni Musica
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...