WE ARE THE NIGHT
Virgin/Emi

Probabilmente c’era da aspettare un altro po’. Sono passati infatti due anni da Push The Button (che peraltro già ci aveva fatto venire qualche dubbio, in sede di recensione: poi, il successo commerciale del singolo omonimo spazzò tutto via), ma siamo certi che Ed e Tom avrebbero dovuto lasciar decantare un po’ di più le loro idee, rafforzarle, aggiungerne altre. Non che We Are The Night sia un passo falso o un brutto disco. Anzi. Ma sentendo le tracce migliori del lotto, ovvero Burst Generator in primis, poi la title track e A Modern Midnight Conversation, ci si rende conto di quale sia il potenziale artistico a loro disposizione: enorme, un miscuglio unico di potenza epica ed eleganza (due elementi che spesso e volentieri cozzano pesantemente tra di loro). Non ci ha convinto infatti l’accoppiata Saturate e Do It Again, dove sembra più di sentire i Basement Jaxx che i Fratelli Chimici (non sono male, i Jaxx, ma hanno meno classe), ancora meno lo hanno fatto le canzoni coi featuring: i Klaxons, che non si capisce perché hanno tutte queste legittimazioni, non danno valore aggiunto ad una All Rights Reserved che cita i Depeche Mode, banalizzandoli però in un uptempo senza consistenza, né la Battle Scars con Willy Mason impressiona particolarmente (piuttosto tradizionale, nei suoi canoni da canzone). The Salmon Dance con Fatlip (chi si rivede! Avete presente il dvd che raccoglie il lavoro di Spike Jonze? Date un’occhiata…) è un trascurabile, trascurabilissimo tentativo di fare una cosa alla Gorillaz. The Pills Won’t You Help You Now coi Midlake non è male, ma si è sentito di meglio. Non vogliamo questionare, lo ripetiamo, sull’abilità dei Fratelli; è che siamo sicuri che il loro potenziale gli permetterebbe (e in passato gli ha permesso, in abbondanza) di fare dischi migliori. Peraltro, rimangono i più bravi quando si tratta di mescolare indie rock ed elettronica, spostando l’accento sulla seconda (e non sulla prima, come tutti fanno per semplificarsi la vita). Altro che new rave.

(Recensione tratta dal Mucchio n.636-637 – luglio/agosto 2007)

Ultime recensioni Musica
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...