WE ARE THE NIGHT
Virgin/Emi

Probabilmente c’era da aspettare un altro po’. Sono passati infatti due anni da Push The Button (che peraltro già ci aveva fatto venire qualche dubbio, in sede di recensione: poi, il successo commerciale del singolo omonimo spazzò tutto via), ma siamo certi che Ed e Tom avrebbero dovuto lasciar decantare un po’ di più le loro idee, rafforzarle, aggiungerne altre. Non che We Are The Night sia un passo falso o un brutto disco. Anzi. Ma sentendo le tracce migliori del lotto, ovvero Burst Generator in primis, poi la title track e A Modern Midnight Conversation, ci si rende conto di quale sia il potenziale artistico a loro disposizione: enorme, un miscuglio unico di potenza epica ed eleganza (due elementi che spesso e volentieri cozzano pesantemente tra di loro). Non ci ha convinto infatti l’accoppiata Saturate e Do It Again, dove sembra più di sentire i Basement Jaxx che i Fratelli Chimici (non sono male, i Jaxx, ma hanno meno classe), ancora meno lo hanno fatto le canzoni coi featuring: i Klaxons, che non si capisce perché hanno tutte queste legittimazioni, non danno valore aggiunto ad una All Rights Reserved che cita i Depeche Mode, banalizzandoli però in un uptempo senza consistenza, né la Battle Scars con Willy Mason impressiona particolarmente (piuttosto tradizionale, nei suoi canoni da canzone). The Salmon Dance con Fatlip (chi si rivede! Avete presente il dvd che raccoglie il lavoro di Spike Jonze? Date un’occhiata…) è un trascurabile, trascurabilissimo tentativo di fare una cosa alla Gorillaz. The Pills Won’t You Help You Now coi Midlake non è male, ma si è sentito di meglio. Non vogliamo questionare, lo ripetiamo, sull’abilità dei Fratelli; è che siamo sicuri che il loro potenziale gli permetterebbe (e in passato gli ha permesso, in abbondanza) di fare dischi migliori. Peraltro, rimangono i più bravi quando si tratta di mescolare indie rock ed elettronica, spostando l’accento sulla seconda (e non sulla prima, come tutti fanno per semplificarsi la vita). Altro che new rave.

(Recensione tratta dal Mucchio n.636-637 – luglio/agosto 2007)

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....