IRADELPHIC
Warp/Self

Sono soddisfazioni, sì. Sono gran soddisfazioni veder crescere un artista disco dopo disco, con te che l’hai seguito fino al giorno uno e che in tempi non sospetti, quando erano in millemila a fare dischi IDM, ti eri ritrovato a pensare “Questo però ha più talento degli altri”. E infatti. Di molti producer di elettronica “intelligente” si sono perse le tracce, l’inglese è invece più vivo che mai, a undici anni dal primo album. Più vivo e più bravo che mai: la sua ansia di ampliare il proprio spettro espressivo trova in “Iradelphic” un trionfo definitivo. Lui non è mai stato infatti pigro creativamente: ancorato gli stilemi degli anni 90 targati Aphex e Mu-ziq, cosa comunque meritoria di suo, si è sempre più preoccupato di dare un suo tocco particolare, riconoscibile, non scontato.
Quest’ansia di miglioramento è arrivata al punto tale che Clark
può permettersi di aprire un album con chitarre acustiche bluegrass che collassano dopo pochi secondi in un contesto da psichedelia indiana, sempre acustica. E tutto questo non scadendo nella pacchianata esotista da “Cafè Del Mar” ma con un controllo, un gusto e una competenza da dieci punto zero. In “Iradelphic” fa capolino perfino la forma-canzone, con la chiamata alle armi, pardon, al microfono di Martina Topley-Bird: un’altra cosa da apprezzare è il fatto che i tre brani in cui compare l’ex musa di Tricky paiono disegnati apposta su di lei e per lei (mentre quante volte abbiamo dovuto sorbirci tentativi malcerti di producer elettronici che, per qualificarsi agli occhi di un pubblico altro, hanno creato innesti contronatura giusto per potersi fregiare di questo o quel “featuring”). In generale, c’è un motivo per cui amare profondamente questo lavoro: non insegue mai, davvero mai i suoni e le soluzioni alla moda. È di una qualità senza tempo, va da Morricone (“Secret”) alla dubstep (sempre “Secret”) senza dare mai l’idea di strizzare astutamente l’occhio alla “coolness”. Va per la sua strada. Una strada sempre più incredibilmente affascinante.

Tratto dal Mucchio n°693

Ultime recensioni Musica
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...