cloudnothings_herelp
Cloud Nothings

Here And Nowhere Else

Wichita/Self
8

La foto in bianco e nero che incornicia un caseggiato di campagna a centro copertina è qualcosa che sa gettarti nello sconforto per direttissima. Come e più del faro sfocato in lontananza che campeggiava su Attack On Memory, sembra uno scatto ripescato dal secolo scorso. A essere intrigantemente contemporanei, almeno sotto il profilo dell’immagine, i Cloud Nothings ci hanno rinunciato subito dopo le prime uscite, forse già dopo quella Hey Cool Kid che preludeva a tutt’altro percorso. Il lo-fi da nuovo millennio, una one man band
da camera, nessuna pretesa ma un posto parcheggio garantito a vita nelle cronache di “Pitchfork”. Non è andata esattamente così.

In coincidenza del terzo atto Dylan Baldi compiva una vera e propria scelta di immaginario, sostituendo alle sessioni personali un gruppo reale e mettendo alla console il più autentico dei produttori, Steve Albini, con tutta l’epica da American Indie che una decisione del genere
si porta inevitabilmente appresso. Here And Nowhere Else prosegue il discorso ricordando a tutti quello che, per buona regola, un terzo disco dovrebbe fare sempre: dare conferma e andare alla radice. Queste otto tracce fanno entrambe le cose in trenta minuti e spiccioli, ampiamente entro i limiti vinilici. Il cambio della guardia alla produzione e l’arrivo di John Congleton non sgrezza il suono, anzi: è punk rock ancora più veloce e più involuto, che concede meno spazio agli anatemi se si fa eccezione per I’m Not Part Of Me, fiera dichiarazione di indipendenza da se stessi per un popolo di giovani dissociati. In compenso si grida ancora, si grida moltissimo – gli ultimi minuti di Patterns Walks sono ad un passo
dallo screamo – ed è quel che si grida a fare la differenza: se gli arsenali sonori appartengono ad altri secoli e ad altre battaglie, il disagio contro cui li si scaglia è dannatamente attuale e disgraziatamente nostro. Non fatevi ingannare dalla foggia “antica” delle loro istantanee:
demolita la memoria, i Cloud Nothings continuano a urlare per i giorni che corrono. Quieter Today un accidente…

Commenti

Ultime recensioni Musica
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...
a1895762218_10
Anohni

Hopelessness

8.5

Un protest album lo si aspettava da tempo da Antony Hegarty. Nonostante la sfilza di album firmati...
8581ba8e7275a0c8a187bc427f9ab28e
BadBadNotGood

IV

8.5

Se al secondo album ufficiale – che poi è il quarto di una produzione splendida e precoce...
tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e...
c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di...
a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo...
005483377_500
Swans

The Glowing Man

8.5

Un’esperienza dal vivo, sia per i musicisti sia per il pubblico: di questo si tratta quando parliamo...
james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione...
moonshapedpool_blog-580
Radiohead

A Moon Shaped Pool

8.5

Prima che intervenisse il Diavolo, era Dio che si trovava nei dettagli, citato in tempi e modi...
iggy-pop-post-pop-depression-300x300
Iggy Pop

Post Pop Depression

8.5

Il valore di una cattiva compagnia sa essere inestimabile. Anche senza confermare quell’etichetta da mezzo genio e...
12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili...
a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia...
cavern-anti-matter-void-beats-invocation
Cavern Of Anti-Matter

Void Beats/Invocation Trex

9

In principio era l’improvvisazione. Dopo anni di tecniche improbabili per rinnovare il suono degli Stereolab, Tim Gane...
motor
Motorpsycho

Here Be Monsters

7.5

Quando si dice che ogni occasione è buona. Il pretesto per l’edizione limitatissima di Child Of The...