VIVA LA VIDA
Capitol/Emi

Il titolo euforicamente sepolcrale del nuovo disco dei Coldplay nasconde molti chiaroscuri, anche se il pezzo di apertura, “Life In Technicolor”, toglie quasi il respiro, tramutandosi in fretta nella catarsi accelerata di “Cemeteries Of London” e, nella successiva “Lost!”, in un grido d’aiuto solo abbozzato. La vera forza che sta però dietro a intagli fatti di chitarre spiegate e di tastiere mai così duttili è la ricerca, senza compromessi, dell’intensità. Nessuna facile via di fuga: Chris Martin e compagni hanno scelto, con una buona dose di coraggio, di non compiacere il pubblico, fin dal singolo in dissolvenza di “Violet Hill”, così come nella intensa “42” e nella ritmata e un po’ ironica “Lovers In Japan”.
La voce di Martin è qui uno strano impasto fra quella di Bono e quella del primo Thom Yorke: paragoni che vorrà permetterci, tanto più che il tessuto delle canzoni accosta la banda irlandese ai Coldplay come mai prima d’ora. È quella strana compressione fra ritmo e timbri, fra elettrica ed elettronica, che è il marchio di fabbrica del Brian Eno pop, qui al lavoro assieme a Markus Dravs. Un disco che scorre più veloce e meno stucchevole di quanto da più parti si temesse: vedi il loop su cui si avvia la sinuosa “Yes”, o il continuo occhieggiare al folk. Di sicuro, “Viva La Vida Or Death And All His Friends” è l’album più strutturato e ricco dei Coldplay che, come ogni magnum opus, ne evidenzia i pregi e i limiti. Il bilancino è decisamente a favore dei primi: la curiosità ha avuto la meglio sull’appiattimento o sulla ricerca, pura e semplice, di qualche altro memorabile slogan, così come la produzione non ha avuto reticenze nel caricare, all’occorrenza, i toni. Rimane qualche vizio di forma, da pilota automatico, che non impedirà al cd di togliersi diverse soddisfazioni, non solo commerciali. Dall’altra parte dello steccato, irraggiungibili, continuano a esserci i Radiohead, ma il gruppo ci ha mostrato una sua faccia che non pensavamo nemmeno potesse esistere, poco languida e parecchio avventurosa.

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...