LA QUINTA STAGIONE
Capitol/Emi

Per Cristina Donà è arrivata una nuova stagione Non è un caso che il suo disco cominci con una Settembre in cui la malinconia (sottilissima, come le strumentazioni che la porgono) si sposa con la necessità di mutare. Dominare il fuoco, ascoltare davvero: quanto segue è una testimonianza in movimento di poesia canora e sonora che travolge tutto: rock e pop, buone e cattive maniere. È la forza, semplice e irresistibile, di una sensibilità che diventa canzone contemporanea senza il minimo sforzo. Storie, e soprattutto sensazioni, che raggiungono vette elegiache (“L’universo”), esprimono paure da superare assieme (“L’eclisse”), tracciano vie di fuga seduttive (“Migrazioni”), disegnano mutazioni ineluttabili con un gusto lirico pieno e originale.
La quinta stagione è, insomma, un’opera compiuta; la migliore, lo scriviamo a cuor leggero, di una discografia che è stata un affinamento progressivo e felice sulle rotte di una scrittura fuori dai comodi cliché del pop italiano e dell’indie nostrano, tante volte gratuitamente esterofilo. Qui, invece, c’è una personalità che riesce innanzitutto a raccontare appieno se stessa, con poche concessioni a scene e scenette di contorno. Vi si trovano tanto la potenza elettrica quanto la gentilezza del tocco (“Niente (a parte il fatto che mi manchi)”), una complessità di temi e sentimenti che vengono resi, però, con una semplicità straordinaria, a tratti memorabile (per esempio, nella squisitamente femminile “Non sempre rispondo”). Ogni nota è appropriata, ogni inflessione è magicamente al suo posto. Il lavoro di produzione di Peter Walsh si avvicina all’ineccepibilità. Strumentazioni che divengono impalpabili,  lambendo una musica di frontiera calda e avvolgente (“Laure (Il profumo)”), oppure che hanno tutto il nerbo necessario per le parole. La voce, poi, non è mai stata così vibrante, in perfetto equilibrio fra testa e cuore, capace di assecondare ritornelli elettrizzanti e sfumature di chiaroscurale bellezza. Cristina Donà è una presenza insostituibile di un panorama da ammirare e amare molto, molto di più di quanto non accada.

(Recensione tratta dal Mucchio n.638 – settembre 2007)

Ultime recensioni Musica
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...
a1895762218_10
Anohni

Hopelessness

8.5

Un protest album lo si aspettava da tempo da Antony Hegarty. Nonostante la sfilza di album firmati...
8581ba8e7275a0c8a187bc427f9ab28e
BadBadNotGood

IV

8.5

Se al secondo album ufficiale – che poi è il quarto di una produzione splendida e precoce...
tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e...
c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di...
a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo...
005483377_500
Swans

The Glowing Man

8.5

Un’esperienza dal vivo, sia per i musicisti sia per il pubblico: di questo si tratta quando parliamo...
james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione...
moonshapedpool_blog-580
Radiohead

A Moon Shaped Pool

8.5

Prima che intervenisse il Diavolo, era Dio che si trovava nei dettagli, citato in tempi e modi...
iggy-pop-post-pop-depression-300x300
Iggy Pop

Post Pop Depression

8.5

Il valore di una cattiva compagnia sa essere inestimabile. Anche senza confermare quell’etichetta da mezzo genio e...
12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili...
a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia...
cavern-anti-matter-void-beats-invocation
Cavern Of Anti-Matter

Void Beats/Invocation Trex

9

In principio era l’improvvisazione. Dopo anni di tecniche improbabili per rinnovare il suono degli Stereolab, Tim Gane...
motor
Motorpsycho

Here Be Monsters

7.5

Quando si dice che ogni occasione è buona. Il pretesto per l’edizione limitatissima di Child Of The...