71MSpnpaeOL._SL1241_
Cristina Donà

Così vicini

Qui Base Luna/Believe
8

Quando torna Cristina Donà, torna la canzone d’autore che sa farsi intensa con leggerezza, torna una grazia rara nell’unire retroterra indie rock e cristalline melodie pop, torna una voce che è raffica di brividi ininterrotta. Alla sua prima autoproduzione, la songwriter lombarda rinnova la partnership compositiva con il polistrumentista Saverio Lanza, felicemente inaugurata con il policromo Torno a casa a piedi del 2011, e si concentra sulla comunicazione alla base di ogni rapporto umano. È un album intimo, Così vicini, che esalta tutto quel che c’è, anziché limitarsi alla privazione della pura e semplice sottrazione. È un’indagine interiore, per dirla con le parole della diretta interessata, che non si nega niente e passa dall’emozione del ricordo (la title track, gioco di prestigio battistiano) all’amore, perduto, da far detonare o alimentare (quella Il tuo nome che fa esplodere le rose con romanticismo sbarazzino, una Corri da me talmente bella da indurre vertigini, l’unione di pensiero e fisicità sull’onda dell’empatia de La fame (di te)), oppure ad altre tipologie di legami, quella con un figlio (Perpendicolare, che cementa corpo e spiritualità) o con la natura al tramonto (la conclusiva, struggente Senza parole). Al bisogno di scavare in profondità, con la rimarchevole Il senso delle cose e la propulsiva Siamo vivi, si contrappone poi la consapevolezza di un destino superiore, di forze sovraumane, espressa tramite l’avvincente L’imprevedibile e la magnetica L’infinito nella testa.

Cristina va dritta al punto, al nocciolo delle cose, al cuore di chi inserisce il disco nel lettore. Questo approccio viscerale si ricollega per certi versi all’indimenticabile esordio del 1997, Tregua, se non fosse per una definizione sonora nel frattempo accentuatasi, così come al viaggio emotivo affrontato a suo tempo ne La quinta stagione. Cristina vince, insomma, a mani basse, ancora una volta, perché le sue armi sono tali da non aver bisogno di eccessive sovrastrutture. Correte ad ascoltarla.

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...