Aleph…
Coptic Cat/Goodfellas

David Tibet sa benissimo, in quanto erudito studioso di testi sacri, che l’Apo­calisse è, prima di ogni altra cosa, un genere letterario. Ed è senza dubbio uno di pochi in grado di maneggiare questo genere con gli strumenti appropriati: una cultura vastissima e inesausta e, ancora più importante, una visionarietà non comune che, in un periodo di inibizione dell’immaginario come questo, brilla con accecante persistenza. Tibet ha anche smesso di essere esclusivamente una figura di riferimento di folk apocalittico e dintorni, e il precedente album dei Current 93, Black Ships Ate The Sky, arricchito da una impressionante parata trasversale di ospiti (dal pupillo Antony a Shirley Collins), gli è valso addirittura il disco di platino in Gran Bretagna.
Aleph At The Hallucinatory Mountain è piuttosto diverso dal predecessore ma appartiene anch’esso ad una fase particolarmente felice della vita artistica del musicista inglese. Se in Black Ships Ate The Sky la partita si giocava sulla ciclicità dei brani e la varietà dei colori, questa volta il suono della band – oltre a fedelissimi come Baby Dee, John Contreras e Steven Stapleton sono della partita, tra gli altri, Andrew WK al basso, Matt Sweeney e James Blackshaw, alias Hush Harbors, alle chitarre – è più compatto ed elettrico, e nel raccontare la vicenda di una umanità fondata fin dai primi passi sull’assassinio (avrebbe dovuto essere una trilogia, poi condensata in un unico ciclo di canzoni) è in grado di passare dai riff allucinati di Not Because The Fox Barks, ovvero i Comus annichiliti dalle chitarre dei Black Sabbath, all’acid folk struggente di UrShadow (ospite Rickie Lee Jones), mentre 26 April 2007 traghetta in antri luciferini il Serge Gainsbourg di Melody Nelson e le poche note di piano di As Real As Rainbows accompagnano la voce della pornostar Sasha Gray nell’evanescente finale. La capacità di piegare alle proprie esigenze di affabulatore materiali di ogni tipo è, ancora una volta, impressionante.

Ultime recensioni Musica
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...