I AM GEMINI
Saddle Creek/Goodfellas

Sulle vicissitudini che, dal 1995, hanno contraddistinto le sorti
dei Cursive ci sarebbe da scrivere un libro. Il compito, invero ingrato, Tim Kasher, il leader della formazione del Nebraska, lo lascia ai suoi biografi, giacché lui è concentrato sulla creazione,
senza soluzione di continuità, di “concept album”: il primo della serie, “Domestica”, è del 2001; il loro (insuperato) capolavoro, “The Ugly Organ”, arriva due anni più tardi mentre “Happy Hollow” è del 2006. Oggi, con “I Am Gemini”, assieme ai fedeli Ted Stevens (Lullaby For The Working Class), Matt Maginn e Cully Symington, sottopone al nostro giudizio le mitologiche vicende di due gemelli – uno buono, l’altro (ovviamente) cattivo – che la band utilizza per sviscerare, non senza compiutezza, il tema della dualità.
Fossimo nei Settanta, ce ne sarebbe a sufficienza per ritrovarsi
proiettati dentro il calderone del progressive (con ogni conseguenza sulla salute, fisica e mentale, del vostro recensore); fortuna vuole che siamo abbondantemente nel terzo millennio e quel falsetto utilizzato da Kasher, che qualche dubbio – confesso – lo aveva generato, si potrebbe ritenerlo null’altro che un vezzo d’artista. Anche perché alcune composizioni di “I Am Gemini” sono davvero notevoli: pur se corrosi dal suono delle tastiere (“Drunken Birds”, “Twin Dragon/Hello Skeleton”), i passaggi migliori splendono di ritmi sincopati, frammenti di shoegaze e quelle partiture sghembe che muovono da aperture matematiche e, lentamente, disvelano gemme di altissimo pop (“The Sun And The Moon”).
Non tutto, però, gira per il verso giusto: sorprendono in negativo
l’acerba insipienza di “Wowowow” (con i controcanti che, qui davvero, citano Yes e Genesis) e l’arpeggio in salire, assolutamente fine a se stesso, di “The Cat And The Mouse”. Con la conseguenza che, presi a piccole dosi, questi tredici brani risultano perfino godibili; come “unicum”, troppo poco diretti e immediati per reggere il confronto (giusto per rimanere su territori mitologici) con il dio Kronos.

Tratto dal Mucchio n°693

Ultime recensioni Musica
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...