c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

Mass Appeal/Goodfellas
7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di Endtroducing….. solo dopo aver gettato a mare il suo modus operandi più caratteristico (quello che, tra l’altro, aveva reso Endtroducing….. supremo, iconico, magico): ha abbandonato l’integralismoda- campionatore in favore di un uso più elastico e diffuso dei software, in primis Ableton Live. Il risultato è un suono più morbido, meno a spigoli, più compatto e omogeneo, anche se per notare queste differenze bisogna lanciarsi in un ascolto attento e piuttosto inquisitorio. Il punto è che la tecnologia semplifica e velocizza la vita, si sa, e in questo modo Shadow è potuto tornare a liberare un po’ di emozioni e ispirazione. I suoi lavori precedenti, post-Endtroducing….., erano come percorsi da un crampo continuo per lo sforzo di dimostrare che lui era puro, incorruttibile, non guardava in faccia nessuno (anche nell’incomprensibile deriva tamarra di una buona metà di The Outsider) e sceglieva i campionamenti con grande attenzione, quindi era un producer tutto d’un pezzo. È che mancava il sentimento. Che
qui, in The Mountain Will Fall, ritorna. Ed è una bellissima notizia. Non abbastanza da far gridare al capolavoro, sia chiaro, ma all’album decisamente buono, beh, quello sì. Il suo migliore dai tempi del suo folgorante esordio. E pazienza se la critica americana non lo sta capendo: leggetevi, infatti, in giro le recensioni che lo accusano di essere troppo complicato (no, ma allora gli Autechre cosa sono? Dei criminali a piede libero?). Il destino di Shadow, che è nato in America, ha vissuto in America, ha lavorato in America ed è anche molto americano come persona in autismi e abitudini, è di essere compreso meglio da quei complicatoni di noialtri europei. The Mountain Will Fall non è per niente complicato; è magari più complesso della media, ma è un bel disco di musica strumentale emozionale, con qualche rap in mezzo (però il featuring di Run The Jewels, mah, poteva esser meglio). Bene così.

Commenti

Ultime recensioni Musica
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...
sleaford_mods_english_tapas_grande
Sleaford Mods

English Tapas

7

Premessa: devo dire che li adoro. Più della musica in sé, la formula: due mosche da pub...
d166aff3-ccc5-45fd-8422-947a77c8b156
Grandaddy

Last Place

8

“Why would we ever move? / Damned if we do / Dumb if we don’t / End...
Noveller-A-Pink-Sunset-For-No-One
Noveller

A Pink Sunset For No One

8

Che il progetto da solista dietro cui si cela Sarah Lipstate sia figlio tanto di Glenn Branca...
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...