END TIMES
Vagrant-Coop/Self

Al di là di una cifra compositiva e di una voce immediatamente riconoscibili, la nuova fatica di Mark Oliver “E” Everett si riallaccia in maniera abbastanza evidente a due dischi in particolare tra quelli da lui realizzati con la ragione sociale degli Eels. Anzitutto Hombre Lobo, e non soltanto perché dalla sua uscita sono passati appena sei mesi: se il primo infatti era una sorta di concept sul tema del desiderio, anche nei suoi risvolti più animaleschi e istintivi, il secondo racconta cosa succede quando questo finisce, e nel cuore rimangono solamente un misto di rabbia, paura, dolore e tristezza. Sentimenti che erano stati già cantati una dozzina d’anni fa nell’album in assoluto più cupo della produzione del Nostro, vale a dire Electro-Shock Blues, con però una differenza fondamentale: là l’artista parlava del suicidio della sorella e della malattia della madre, qui della fine di una relazione. Ecco allora che se nell’opera precedente le sonorità erano spesso ispide e sporche, qui a prevalere sono i toni introspettivi, le ballate (sia folkeggianti che pianistiche), e le atmosfere intime. Canta di sé, il Signor E, e come è suo costume non fa davvero niente per nascondere il proprio stato d’animo, in cui rimpianti e ricordi si impastano con la devastante presa di coscienza delle cause della rottura e della difficoltà a ricominciare. Pur non privo di un paio di impennate elettriche (la ruvida Gone Man, Paradise Blues), è la lentezza a prevalere, con l’oscurità del paesaggio illuminata appena da qualche sparuto raggio di sole (Mansions Of Los Feliz), sufficiente per rendere la situazione, se non più facile, per lo meno più accettabile. Non sappiamo se la scrittura e la realizzazione di End Times abbiano avuto un benefico ruolo catartico su di lui; quel che è certo è che affrontando la propria sofferenza Everett ha dato vita ad alcune delle sue canzoni più toccanti. Il che, visto che stiamo parlando di qualcuno che ha fatto dell’intensità uno dei propri marchi di fabbrica, non ci pare cosa da poco.

tratto dal Mucchio n°666

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...