92c6f0ea
Eleanor Friedberger

Personal Record

Merge/Self
8.5

Personale, Eleanor Friedberger lo è sempre stata, dalla militanza con il fratello Matthew nei Fiery Furnaces al pirotecnico esordio come solista del 2011, Last Summer. La personalità che emerge dal suo secondo album è stavolta quella di un’artista capace di essere stravagante persino quando si cimenta con stilemi maggiormente tradizionali, di mantenere presa sul presente pur lasciandosi suggestionare dagli anni 70. Tutto appare impeccabile, senza inutili colpi di testa, a dimostrare una padronanza via via maggiore in fase di songwriting e definizione sonora. Al contempo, però, la musicista americana ha nel DNA qualcosa di speciale, che la eleva rispetto a tanti, didattici colleghi. Che si tratti di improvvisi cambi di passo o di giochi di prestigio vocali, le dodici canzoni in programma divertono e mantengono costantemente alta la soglia dell’attenzione, dalla caracollante traccia d’apertura – geniale sin dal titolo I Don’t Wanna Bother You, cioè Non voglio disturbarti – sino alla conclusiva, minimale Singing Time, straordinaria in quanto a interpretazione e perfetta nell’affermare “Il tempo di cantare è finito”.
Ciò che passa in mezzo non è da meno: il brio irresistibile di When I Knew, Stare At The Sun, Tomorrow Tomorrow, You’ll Never Know Me e She’s A Mirror dovrebbe essere diffuso ventiquattro ore su ventiquattro dalle piattaforme radiofoniche realmente devote al Pop e al Rock’n’Roll, mentre le ballate sono al pari orecchiabili e raffinate (My Own World e a quella I Am The Past che sfodera in totale nonchalance un assolo di flauto). Tra gli episodi più spiazzanti si annoverano la delicatissima simil-bossa nova Echo Or Encore e Other Boys, che si estende come un’ipnotica mini-sceneggiatura per oltre sei minuti. Chi scrive dimostra poi particolare predilezione per I’ll Never Be Happy Again, per paradosso sempre solare nello zigzagare fra agrodolci malinconie del cuore. Ma chi dedicherà ascolto a Personal Record non potrà che essere felice, ancora, ancora e ancora.

Pubblicato sul Mucchio 707

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...