Madame Ugo Cover - WEB
Fabio Cinti

Madame Ugo

Mescal/Artist First
7

Fabio Cinti è l’ultimo discendente di una stirpe di cantautori che nei 90 ebbero troppa poca fortuna, quel gruppo di artisti che girava intorno alla figura di Marco Castoldi (Morgan) e che, risalendo il fiume, andava ad abbracciare le strutture compositive di Franco Battiato. Legandosi all’autore siciliano, gruppi come La Sintesi e Soerba, oltre ovviamente agli stessi Bluvertigo, hanno definito un’eredità d’autore contrapposta e non rivale a quella che oggi sembra avere maggiore fortuna, quella riferita a figure del cantautorato classico come De Gregori, Battisti, Paoli. Di questi eredi oggi è rimasto poco, fatto salvo per Lele Battista – con due dischi solistici alle spalle, gioielli esageratamente snobbati dai circuiti “indipendenti”. È in questo spazio ormai vuoto che si colloca Cinti, prima con il derivativo eppur freschissimo esordio L’esempio delle mele e il successivo Il minuto secondo e oggi con Madame Ugo.

Undici tracce che alternano ballate e love song a momenti rock, vagheggiamenti synth pop e, in aggiunta, un potenziale singolone di fine estate. Impreziosito da un brano che lo stesso Battiato ha donato a Cinti, Devo, l’album presenta una scrittura senza sostanziali novità eppure curata fino al particolare, con una produzione di ottimo livello. Sono grandi i temi affrontati, questioni intime come la conoscenza di sé, dell’amore, dell’altro. Si canta di omosessualità, di presunte diversità che si annientano naturalmente nella verità della bellezza. Commuove il modo che Cinti ha di prendersi la libertà di raccontarsi, una libertà a cui la canzone fatica tuttora ad abituarci e che qua si muove su linee classiche struggenti. Forse sarebbe bello ascoltare un autore del tutto slegato persino dalle proprie origini, intese come quel circuito dei padri che impone inevitabilmente uno stilema fatto di suoni e vocalità che sarebbero da svecchiare un po’. Da segnalare, poi, un’interessante collaborazione con Paolo Benvegnù in E lei sparò. Una bella promessa.

 

 

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....