LOVE IS A LIABILITY
Planet Mu/Goodfellas

La Planet Mu, l’etichetta del signor Mike Paradinas (ovvero µ-Ziq, colui che un tempo era popolare quasi quanto Aphex), continua a sfornare album in quantità impressionante: la frequenza è quasi settimanale e la cosa incredibile è che sono quasi tutti molto buoni, come sa chi segue le pagine della repubblica elettronica del Mucchio, ovvero Soundlab. Tutto questo stando attenta a inseguire il suo suono – che paga grossi tributi alla Intelligent Dance Music più mossa di un decennio e passa fa – senza compromessi e cedimenti. Parados­sal­men­te, o forse nemmeno tanto, visto che ciò che entra in campo è il concetto dell’autenticità, proprio un’etichetta così rivolta al passato è diventata una delle piattaforme preferite per l’ultima ondata valida in campo elettronico, ovvero la galassia dubstep. Una galassia che, esattamente come l’IDM di quindici anni fa, non ha interesse a mescolarsi col mainstream né a flirtare coll’indie rock, ma è talmente bella e interessante da suscitare più interesse tra le frange più illuminate sia dell’uno che dell’altro partito.
Love Is A Liability si guadagna lo spazio delle recensioni istituzionali del Mucchio, uscendo dal recinto Soundlab, prima di tutto perché è un disco di per sé bellissimo, e poi perché è una specie di sintesi assoluta di quanto abbiamo finora descritto, è il riassunto perfetto: è IDM (ne ha le sonorità, le soluzioni ritmiche) ma è anche dubstep (gli echi, le dilatazioni, la sottile paranoia), è 1994 ma è anche 2009. Tutto questo con una scorrevolezza e una naturalezza mirabili: nessun elemento è fuori posto, nessun elemento è forzato, nessun elemento è ostentato, né ci sono particolari virtuosismi da nerd nel trattare i suoni coi software. Tutto ciò arriva da questo FaltyDL, al secolo Drew Lustman, che non è neppure inglese (Inghilterra, terra eletta di queste musiche) bensì newyorkese (America, terra quasi negletta per l’elettronica). Uno che di mestiere cucina sushi, recitano i cenni biografici: il gusto e l’equilibrio nel mischiare i vari elementi magari gli arriva (pure) da lì. Ad ogni modo, alta qualità.

Ultime recensioni Musica
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...
sleaford_mods_english_tapas_grande
Sleaford Mods

English Tapas

7

Premessa: devo dire che li adoro. Più della musica in sé, la formula: due mosche da pub...
d166aff3-ccc5-45fd-8422-947a77c8b156
Grandaddy

Last Place

8

“Why would we ever move? / Damned if we do / Dumb if we don’t / End...
Noveller-A-Pink-Sunset-For-No-One
Noveller

A Pink Sunset For No One

8

Che il progetto da solista dietro cui si cela Sarah Lipstate sia figlio tanto di Glenn Branca...
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...