DIVIDING OPINIONS
Homesleep/Audioglobe

Per essere un gruppo il cui ultimo album risale a quattro anni fa, i Giardini di Mirò non sono certo rimasti con le mani in mano: si pensi che solo nel 2006 hanno visto la luce il cd “North Atlantic Treaty Of Love” (una raccolta di cover, inediti e remix in origine usciti su due 12”) e i debutti solistici del tastierista Luca “Pillow” Di Mira (“Flowing Seasons”) e del chitarrista Corrado Nuccini (“Matters Of Love And Death”). Lavori che in qualche modo sono serviti per ingannare l’attesa di un disco vero la cui gestazione non deve essere stata delle più facili. Questo perché, nel frattempo, si è interrotta la collaborazione con il cantante Alessandro Raina, il cui arrivo aveva coinciso col passaggio dal post-rock degli esordi a un formato più vicino a quello della canzone tradizionale. Un cambio di prospettiva che ora il quintetto non rinnega affatto, scegliendo per quanto riguarda la voce una soluzione interna, alternando al microfono Nuccini e l’altro chitarrista Jukka Reverberi. E i risultati sono davvero notevoli: non solo i due sembrano trovarsi perfettamente a proprio agio nel ruolo, ma tutta la band pare sempre più convinta dei propri mezzi e desiderosa di muoversi, di andare avanti, senza però rinnegare quanto fatto in precedenza (come nel caso della strumentale “July’s Stripes”). Occasionali circolarità e crescendo di scuola post sono quindi al servizio di strutture sonore cangianti, figlie dell’indie-rock meno banale ma aperte agli stimoli più vari. La title track, per esempio, non è così lontana da certo shoegaze, mentre “Cold Perfection” si sfalda progressivamente a colpi di manipolazioni elettroniche e “Clairvoyance” è una delicata ballata folktronica abbellita dalla voce di Kate Brewster. Oltre a lei, sono della partita il vecchio compagno di viaggio Emanuele Reverberi agli archi, Jonathan Clancy dei Settlefish, Apparat e Glen “Piano Magic” Johnson, a testimonianza del rispetto di cui la band emiliana da tempo gode anche fuori dall’Italia. Rispetto che “Dividing Opinions” non potrà che rafforzare ulteriormente.

(Recensione tratta dal Mucchio n.630)

Ultime recensioni Musica
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...
a1895762218_10
Anohni

Hopelessness

8.5

Un protest album lo si aspettava da tempo da Antony Hegarty. Nonostante la sfilza di album firmati...
8581ba8e7275a0c8a187bc427f9ab28e
BadBadNotGood

IV

8.5

Se al secondo album ufficiale – che poi è il quarto di una produzione splendida e precoce...
tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e...
c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di...
a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo...
005483377_500
Swans

The Glowing Man

8.5

Un’esperienza dal vivo, sia per i musicisti sia per il pubblico: di questo si tratta quando parliamo...
james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione...
moonshapedpool_blog-580
Radiohead

A Moon Shaped Pool

8.5

Prima che intervenisse il Diavolo, era Dio che si trovava nei dettagli, citato in tempi e modi...
iggy-pop-post-pop-depression-300x300
Iggy Pop

Post Pop Depression

8.5

Il valore di una cattiva compagnia sa essere inestimabile. Anche senza confermare quell’etichetta da mezzo genio e...
12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili...
a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia...
cavern-anti-matter-void-beats-invocation
Cavern Of Anti-Matter

Void Beats/Invocation Trex

9

In principio era l’improvvisazione. Dopo anni di tecniche improbabili per rinnovare il suono degli Stereolab, Tim Gane...
motor
Motorpsycho

Here Be Monsters

7.5

Quando si dice che ogni occasione è buona. Il pretesto per l’edizione limitatissima di Child Of The...