DIVIDING OPINIONS
Homesleep/Audioglobe

Per essere un gruppo il cui ultimo album risale a quattro anni fa, i Giardini di Mirò non sono certo rimasti con le mani in mano: si pensi che solo nel 2006 hanno visto la luce il cd “North Atlantic Treaty Of Love” (una raccolta di cover, inediti e remix in origine usciti su due 12”) e i debutti solistici del tastierista Luca “Pillow” Di Mira (“Flowing Seasons”) e del chitarrista Corrado Nuccini (“Matters Of Love And Death”). Lavori che in qualche modo sono serviti per ingannare l’attesa di un disco vero la cui gestazione non deve essere stata delle più facili. Questo perché, nel frattempo, si è interrotta la collaborazione con il cantante Alessandro Raina, il cui arrivo aveva coinciso col passaggio dal post-rock degli esordi a un formato più vicino a quello della canzone tradizionale. Un cambio di prospettiva che ora il quintetto non rinnega affatto, scegliendo per quanto riguarda la voce una soluzione interna, alternando al microfono Nuccini e l’altro chitarrista Jukka Reverberi. E i risultati sono davvero notevoli: non solo i due sembrano trovarsi perfettamente a proprio agio nel ruolo, ma tutta la band pare sempre più convinta dei propri mezzi e desiderosa di muoversi, di andare avanti, senza però rinnegare quanto fatto in precedenza (come nel caso della strumentale “July’s Stripes”). Occasionali circolarità e crescendo di scuola post sono quindi al servizio di strutture sonore cangianti, figlie dell’indie-rock meno banale ma aperte agli stimoli più vari. La title track, per esempio, non è così lontana da certo shoegaze, mentre “Cold Perfection” si sfalda progressivamente a colpi di manipolazioni elettroniche e “Clairvoyance” è una delicata ballata folktronica abbellita dalla voce di Kate Brewster. Oltre a lei, sono della partita il vecchio compagno di viaggio Emanuele Reverberi agli archi, Jonathan Clancy dei Settlefish, Apparat e Glen “Piano Magic” Johnson, a testimonianza del rispetto di cui la band emiliana da tempo gode anche fuori dall’Italia. Rispetto che “Dividing Opinions” non potrà che rafforzare ulteriormente.

(Recensione tratta dal Mucchio n.630)

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...