SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

LA TEMPESTA DISCHI/ALA BIANCA
7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte con Lampi per macachi), adesso Giovanni Succi compie l’inevitabile – ma lungamente atteso – esordio solistico propriamente detto. Una mossa a lungo ponderata e infine preparata con l’ausilio del fidato Ivan Antonio Rossi, uno dei produttori più rilevanti d’Italia, qui più che mai impegnato a seguire e modellare in forma compiuta le idee e le piroette stilistiche della metà dei Bachi da Pietra. Con ghiaccio è infatti il manifesto della poliedricità e della totale libertà che animano il fare musica di Succi, del tutto slegato da preconcetti e obblighi di ogni sorta. Ogni canzone è una storia a sé stante, sia a livello tematico che sotto il profilo sonoro, la parola “rock” a contenere una miriade di soluzioni che si avvicendano senza soluzione di continuità, dal blues alla wave, dall’elettronica alle sbandate quasi-metal.

Tra lo sfogo sotto foggia di rabbioso flusso di coscienza di Artista di nicchia e l’autoritratto rap che dà il nome all’album, spuntano il bagnino eccentrico Remo, il passaggio del Giro d’Italia che si trasforma in crocevia surreale ne Il Giro, il funk-blues per dileggiare chi si atteggia a divo in Salva il mondo, il dileggio dei radical-chic di Bukowski. Storie che Succi tratta con la sua anti-poetica in cui non c’è spazio per sentimentalismi e concessioni, armato di giochi di parole e immagini che si sovrappongono, ma soprattutto di una visione disincantata e grottesca della realtà circostante spogliata di ogni orpello, anche laddove è una dimensione onirica a filtrare l’incedere dei pensieri (Elegantissimo). Con ghiaccio è allora un pugno nello stomaco assestato con un guanto di velluto, un terreno ruvido ma mai troppo impervio, un lavoro amaro come amaro si autodefinisce Succi, “un intruglio di radici denso, mai dolciastro, scuro e balsamico”. Undici sorsi da mandare giù d’un fiato, assaporando quel retrogusto che prende consistenza un ascolto dopo l’altro.

Pubblicato sul Mucchio n.758

Commenti

Ultime recensioni Musica
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...