Love Travels At Illegal Speeds
Parlophone/Emi

Se la prima traccia di un disco ha sempre un valore particolare, “Love Travels At Illegal Speeds” si apre col botto: a prescindere da quale sia il suo vero argomento, infatti, con il titolo che si ritrova “Standing On My Own Again” pare destinata a riaccendere la polemica fra Graham Coxon e i suoi vecchi compagni nei Blur. Già, perché per il chitarrista la ferita sembra essere ancora aperta, vista la veemenza con cui, anche di recente, ha negato la possibilità di un suo rientro nella band; veemenza che, nel brano in questione come in buona parte degli altri titoli in scaletta, trova un degno corrispettivo musicale in una frenesia urticante e spigolosa che molto deve alla lezione della frangia più melodica del punk settantasettino, Buzzcocks in testa. Ed è qui che la faccenda si fa paradossale, perché forse mai come questa volta – la sesta di Graham da solista – molte delle parti cantate sembrano rimandare direttamente ai vari “Modern Life Is Rubbish”, “Parklife” o “The Great Escape” (tutti prodotti da Stephen Street, all’opera anche qui); e, se nei momenti maggiormente rabbiosi la spinta delle chitarre fa passare la cosa in secondo piano, quando i decibel diminuiscono la sensazione diviene incredibilmente palpabile. Nelle ballate semiacustiche, anzitutto (“Just A State Of Mind”, “Don’t Believe Anything I Say”, “See A Better Day”) ma anche nel frizzante pop’n’roll di “You & I” e nell’apparentemente spensierata “What’s He Got?”, che è gioco fin troppo facile immaginare cantate da Damon Albarn. Il che, pur non costituendo assolutamente una critica – d’altronde, certe sonorità e certe soluzioni appartengono in tutto e per tutto anche Coxon – mette comunque in luce come la distanza tra i cammini intrapresi dai due (compresa l’esperienza di Albarn nei Gorillaz) non sia poi così grande come l’apparenza sonora potrebbe far pensare. Stando così le cose, l’eventuale confronto si gioca tutto sul piano dell’ispirazione: in questo caso un po’ altalenante, anche se non mancano gli spunti degni di nota, a partire – guarda caso – dai titoli poc’anzi citati.

Recensione tratta dal Mucchio 620 (marzo 2006)

Ultime recensioni Musica
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...