GRINDERMAN 2
Mute/Self

Comincia con l’ululato originario di Mickey Mouse And The Goodbye Man, il nuovo Grinderman, il volto più selvaggio e indomito di Nick Cave. Stanco della vita d’ufficio (così diceva nel 2007 all’uscita di Grinderman), l’artista australiano aveva ripreso le so norità più garage punk, coniugando Birth day Party e incendi adolescenziali. Addirittura, in alcune interviste aveva di nuo vo maltrattato i colleghi, “troppo intorpiditi per capire che il r’n’r è una questione di sesso, di richiamo della foresta, e che per averlo dalla propria parte bisogna ridiventare animali e predatori (sic)”.
Così, Grinderman 2 non smette di girovagare sul versante meno rassicurante del genere: chitarre distorte, urlanti, una voce spesso febbricitante (Worm Tamer) e una capacità di non portare in primo piano, appunto, il richiamo della foresta. Ora, chiunque altro potrebbe risultare, se non poco plausibile, almeno stucchevole, su un versante di questo tipo: in particolare, un personaggio che ha alle spalle diversi libri con ambizioni letterarie, colonne sonore di tutto rispetto (ultima quella di The Road, cofirmata con Warren Ellis) e una notevole autostima di sé come uomo di pensiero. Invece, il Nostro può dichiarare di fregarsene delle convenzioni e irridere il quieto vivere borghese (Heathen Child) o cantare l’amore nei suoi aspetti inquietanti suscitando ben più di un’emozione.
Misteri dell’alchimia sonica, che si inerpica fra gli accenti di When My Baby Comes, She Comes, nella dolce rozzezza di What I Know, nell’hard blues di Evil e nelle scosse di Bellringer Blues. Aggiungete un gioiello pop come Palaces Of Montezuma, stonesiano fino al midollo, e avrete un disco difficile da trovare, oggi, firmato da qualcun altro, almeno con la stessa credibilità. Difetti? Solo uno: non avere nessuna preoccupazione di quello che noi, poveri scribacchini, potremo riuscire a capire di tutto questo, senza dargli dello scontato o del rétro. Un difetto molto relativo.

tratto dal Muchhio n°674

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....