DECADANCING
Capitol/EMI

Partiamo dalla fine, ovvero da Tutto questo futuro: l’ultimo brano di Decadancing è pure il titolo di un libro di grande formato,
fatto di fotografie e di ricordi, pubblicato da Rizzoli e uscito assieme all’album di Ivano Fossati. Renato Tortarolo ha raccolto molte sue confidenze, tracciando un ritratto in cui la parola rimpianto non esiste e quella futuro appare man mano che si procede nell’esistenza. Il cantautore genovese ha attraversato quarant’anni di attività e sessanta di vita anteponendo la musica a ogni cosa. Lo dichiara in prima persona: come per tanti, la passione per canzoni e parole lo ha liberato da cattive compagnie, da amori sbagliati, dalla frustrazione quotidiana o forse ha semplicemente lenito i dolori più forti. Un’avventura, quella musicale, dove la ricerca (un disco enorme come Ventilazione) non ha tradito l’ironia e la propensione per la poesia priva di infezioni retoriche.
Il disco segue una linea tracciata da tempo, che non ama uscire dai binari di un mestiere consolidato: la coproduzione con Pietro Cantarella, una band che si muove all’unisono con l’artista e canzoni riflessive, amare come il momento che descrivono. Il settembre degli addii, sentimentali, Quello che manca in un paese sempre meno civile, il brano che apre il disco, e che è anche il primo singolo, parodia appena discotecara di una decadenza in cui l’allegria è smaccatamente falsa. Non ci sono veri colpi al cuore, in queste tracce: tutto procede con sapientemisura, quasi a evitare scosse troppo veementi.
Insomma, inutile mentire: c’è un po’ di nostalgia per quel Fossati che andava fuori dall’Italia, non solo metaforicamente, per cercare cieli limpidi e lavorare meglio su intarsi armonici e ritmici.
Decadancing è prodotto in buona parte fra la Francia e il Regno Unito, certo, ma la malinconia è legata alle nostre storie di oggi. Manca quell’indignazione in alcuni momenti rovente di Musica moderna, mancano forse storie migliori da raccontare ed è un peccato.

Tratto dal Mucchio n° 687

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...