Jacco
Jacco Gardner

Cabinet Of Curiosities

TROUBLE IN MIND
7.5

Provate a immaginare un ragazzo dai capelli a caschetto, vestito di fiori e colori, tutto solo soletto in una capanna di legno dentro una foresta (magari incantata, sì) e circondato da clavicembali, organi, mellotron, percussioni insolite e ogni tipo di apparecchiatura vintage che possa venirvi in mente. Immaginate anche che questo ragazzo – che non può non avere un nome bizzarro come Jacco ed essere, tipo, olandese – sia in grado di produrre suoni barocchi alla Curt Boettcher, di immaginare complesse e sognanti architetture pop alla Brian Wilson/Van Dyke Parks e scrivere canzoni come se Syd Barrett fosse stato il frontman degli Zombies. Come potrebbe chiamarsi il suo disco? “Gabinetto delle curiosità” potrebbe essere un titolo piuttosto adeguato. Ma riuscite a immaginare l’anno di produzione? 1967, dite? Ennò, 2013. Proprio come il dischetto dei Foxygen, uscito a fine marzo, Cabinet Of Curiosities manda in tilt il calendario e catapulta l’incauto ascoltatore in una dimensione temporale parallela, dove Brian Jones strimpella ancora la sua Vox Teardrop e i Tame Impala non sono neanche una lontana idea nella mente del Creatore (ma sentite un po’ Where Will You Go e Puppets Dangling e poi mi dite). Considerato che suona quasi tutto da solo e se lo produce anche, il giovane Gardner si candida con estrema facilità al titolo di nuovo genietto del pop vintage psichedelico, foss’anche soltanto per la cura estrema dei dettagli e del suono di queste dodici canzoni. Soltanto, in un contesto tanto definito, immediatamente riconducibile ai nomi succitati, fatica ancora un po’ ad emergere la personalità dell’autore (che tuttavia non si abbandona mai alla citazione smaccata) e alla lunga il piacevolissimo vortice psych di melodie e ambientazioni tende ad omologarsi ascolto dopo ascolto. Ci sono ovviamente le eccezioni, come la strumentale traccia omonima e i pezzi di apertura e chiusura, Clear The Air e la malinconica Ballad Of Little Jane. Ecco, le fondamenta di una rosea – anzi, variopinta – carriera sono già tutte lì.

 

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....