james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

POLYDOR/UNIVERSAL
8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione con Beyoncé: diciassette tracce, quasi ottanta minuti di musica. Sembra che il ventisettenne inglese abbia voluto concentrare tutte le sue qualità in un terzo album denso e semplicemente bellissimo. C’è una cura del sound elettronico che oscilla fra post-dubstep e sperimentazione offrendo molteplici intuizioni, c’è il calore della voce – spesso effettata – e del pianoforte a unire (alt-)R&B e cantautorato DOC. Forse è questo il segreto del Principino, ritratto in copertina da Quentin Blake: essere moderno con un romanticismo da crooner d’altri tempi, indicare rotte futuristiche preservando la carica emotiva del miglior songwriting.

Uscito a sorpresa lo scorso 6 maggio, il disco mette in fila uno struggimento dietro l’altro – senza fare gossip, il fulcro tematico parrebbe la fine della relazione con Theresa Wayman delle Warpaint – e gioca al solito sulla reiterazione ossessiva delle parole: dalla Radio Silence d’apertura, che avrebbe dovuto inizialmente prestare titolo al lavoro, al sample di Donny Hathaway in Love Me In Whatever Way, dall’esistenzialismo di Put That Away And Talk To Me al beat anni 80 di I Hope My Life, dal gospel di nuova generazione di Choose Me alla notturna drammaturgia di Noise Above Your Heads e all’estesa Two Men Down. Kanye West era previsto come ospite sui bassi dark di Timeless, ma l’incontro è sfumato. In compenso Rick Rubin figura qua e là come co-produttore, Bon Iver spunta nella riuscita I Need A Forest Fire – i due avevano già duettato nel 2011, in Fall Creek Boy Choir – e contribuisce a Modern Soul, Frank Ocean aiuta nella stesura trip hoppy di My Willing Heart e del soul da club di Always. Ci sono stazioni radiofoniche silenziose nell’emittente del proprio cuore, acqua di rose che scorre, fantasmi, alberi dorati, nebbia che scende, fiumi verde salvia e incendi boschivi. Qui c’è colore in ogni cosa, sì, in ogni brano. Qui si tocca la perfezione.

Commenti

Ultime recensioni Musica
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...