Night Falla Over Kortedala
Secretly Canadian/Goodfellas

L’impressione che ci siamo fatti di Jens Lekman è che sia un tipo tutto sommato schivo, e che le attenzioni ricevute all’uscita di “When I Said I Wanted To Be Your Dog” (2004) lo abbiano disorientato ancor prima che gratificato. A confermarlo, le voci che lo volevano in preda a una pericolosa mancanza di ispirazione e motivazioni. Timori che lo svedese, dopo un salutare periodo di pausa, smentisce nel migliore dei modi: coi fatti o, meglio, con le canzoni. Quelle contenute in un’opera seconda che, se al primo ascolto può suscitare qualche perplessità, con il passare del tempo si rivela pienamente all’altezza del lavoro precedente.
Kortedala è il quartiere di Göteborg dove Lekman ha il propro studio di registrazione: una zona residenziale che al calare delle tenebre si trasforma in un pericoloso ricettacolo di delinquenza e indifferenza. Forse proprio per reazione a un contesto non esattamente amichevole, “Night Falls Over Kortedala” è un disco nell’insieme più solare e lieve del predecessore, meno propenso all’introspezione – per lo meno nelle musiche – e a suo modo più vario e ballabile. Tra ritmiche caraibiche e percussioni assortite, infatti, emergono con forza influenze latino-americane in passato solo accennate (“Sipping On The Sweet Nectar”, una “Into Eternity” al gusto di lambada), ove invece l’incalzante “The Opposite Of Hallelujah” si tinge di soul e “If I Could Cry (It Would Feel Like This)” si spinge dalle parti della blaxploitation. E se l’iniziale “And I Remember Every Kiss” è una imponente ballata orchestrale da far morire di invidia i Divine Comedy, in chiusura “Friday Night At The Drive-In Bingo” è un infallibile antidoto per le giornate più fredde e grigie. Il tutto realizzato grazie al solito campionario a fedeltà medio-bassa di plettri, fiati e archi, batterie elettroniche d’epoca e frammenti sonori riciclati da vecchi vinili (per dire, il coro che si sente nella deliziosa “A Postcard To Nina” è lo stesso dell’inizio di “Kanske Är Jag Kär i Dig”). A dimostrazione di come spesso il pop migliore sia quello più artigianale.

(Recensione tratta dal Mucchio n.639 – ottobre 2007)

Ultime recensioni Musica
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...
sleaford_mods_english_tapas_grande
Sleaford Mods

English Tapas

7

Premessa: devo dire che li adoro. Più della musica in sé, la formula: due mosche da pub...
d166aff3-ccc5-45fd-8422-947a77c8b156
Grandaddy

Last Place

8

“Why would we ever move? / Damned if we do / Dumb if we don’t / End...
Noveller-A-Pink-Sunset-For-No-One
Noveller

A Pink Sunset For No One

8

Che il progetto da solista dietro cui si cela Sarah Lipstate sia figlio tanto di Glenn Branca...
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...