Per quanto tempo si possa passare insieme, e quanto intense e numerose siano le avventure condivise, non è possibile conoscere davvero a fondo un altro essere umano. Non accade con la persona con cui si decide di dividere il tetto, figuriamoci con un artista cui abbiamo scelto di votarci. Poco può fare la dedizione. Gli angoli tenuti in penombra sono sempre troppi. Con John Martyn il discorso è doppiamente vero. Come nel privato il cantautore scozzese, scomparso nel 2009, si mostrava sensibile su determinati aspetti e violento e prepotente su altri, così anche la sua arte – amplificatore e specchio deformante del quotidiano – ha tratto di volta in volta giovamento e danno da un carattere inquieto e sfaccettato.

Attraverso una robusta discografia avviata nel 1967 con London Conversation e incorporando elementi aggiuntivi con crescente eclettismo, il folk degli esordi ha abbracciato scenari jazz, progressive, rock e blues, riuscendo poi a perdersi nelle lande del pop rock, sperimentando con curiosità la musica elettronica e infine chiudendo involontariamente il cerchio con un album funk rock a tratti pacchiano (Heaven And Heart, uscito nel 2011 ma registrato tre anni prima). Da allora si sono viste raccolte con materiale inedito, ristampe deluxe e un cofanetto monstre da 18 Cd (The Island Years): tutti titoli d’attrazione per fan rodati e collezionisti accaniti, molto meno appetibili per curiosi e neofiti. Riappropriandosi del titolo traviato dal già citato disco postumo, Head And Heart sembra voler catturare l’attenzione anche di questi ultimi, concentrandosi unicamente sulla parte marcatamente acustica della produzione di Martyn.

Per mezzo di canzoni risalenti in larghissima parte agli anni Sessanta e Settanta (tra le eccezioni, una splendida versione dal vivo di Patterns In The Rain), risalta la bellezza espressiva di cui era capace tanto con la chitarra quanto con la voce. Chi lo scoprirà attraverso questa raccolta, lo farà in grande stile. Chi già lo ama, avrà la scusa di quattro demo inediti per aggiungere questo titolo alla propria collezione.

Commenti

Ultime recensioni Musica
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...