maus
John Maus

Screen Memories

Ribbon Music / Domino
8.5

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di musicista stava per essere messa da parte per dedicarsi in toto all’insegnamento, correva l’anno 2011. A poco servì la raccolta di materiale raro pubblicata l’anno successivo, A Collection Of Rarities And Previously Unreleased Material. Un cuore spezzato è un cuore spezzato. È dunque con sospetto misto a eccitazione che i fan (quelli sopravvissuti, quantomeno) possono oggi testimoniare il ritorno con un nuovo album e la promessa di un secondo lavoro inedito, Addendum, inserito nel box celebrativo in uscita il prossimo aprile.
Screen Memories non ha la pretesa di innovare l’arte di Maus; chi mai avrebbe voluto una cosa simile? Il synthpop stravolto e ipnotico se non ipnagogico con cui si fece odiare e amare si presenta immacolato, come appena scongelato. Una glaciazione di cui si ha percezione nelle strutture ma che tende a sciogliersi nella marea di citazioni e riferimenti di cui ogni traccia è pervasa. Ne è manifesto il primo singolo The Combine (letteralmente, “la mietitrebbia”): con un incipit à la Moroder e un testo asciutto e apocalittico (“I see the combine coming / It’s gonna dust us all to nothing”) potrebbe riferirsi tanto alla rivoluzione agricola quanto alla globalizzazione che tutto livella fino a Half-Life 2, il videogioco capolavoro della Valve. Un disco capace di affrontare l’alto e il basso restando pop è, a modo suo, un miracolo. Screen Memories è pure bellissimo.

Pubblicato su Il Mucchio Selvaggio n. 760

Commenti

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....