Levy

One Little Indian/Goodfellas

Se vi annoiano gli elenchi di riferimenti, saltate pure le prime due righe di questa recensione: in ordine sparso, Coldplay, Suede, Interpol, Belle And Sebastian, Smiths. Fatto. Sappiate tuttavia che era un atto di onestà dovuta: per inquadrare l’educazione sentimentale di questi giovani newyorchesi del Lower East Village (il nome deriva dal cognome del cantante, James Levy), alle prese con un omonimo debutto i cui aromi non mentono sulla provenienza, da un lato. Per farvi capire in quale campo giocheranno i Nostri nel caso riescano a mantenere quanto promesso in questi asciutti e mai noiosi ventinove minuti, dall’altro. Ancora ingenui, dotati tuttavia di un grande fiuto per la melodia malinconica, i Levy sono già in grado di gestire con sufficiente padronanza un materiale emotivamente scivoloso, e sono egualmente capaci di far intravedere un futuro quanto meno interessante. Mancano le rifiniture a tratti, e a volte il passo è incerto, ma quello che di certo non manca è la sostanza delle canzoni. Nebbiose e wave come “Rotten Love”, smithsiane come “You Be Sweet”, splendida, ammantate di epica brit pop come “In The Woods”, spalancate sugli autunni dell’anima come “Rector Street”. Disco incompleto forse, ma assolutamente coinvolgente.

Ultime recensioni Musica
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...
goat-Requiem-650x650
Goat

Requiem

8

Da un paio di anni campeggiano ai piani alti sui cartelloni dei festival, in America vengono licenziati...
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...