Hold Time
4AD/Self

Varrebbe la pena spendere parole su parole per definire la cifra artistica di M. Ward, lodandone non solo il talento come compositore e il buon gusto come arrangiatore, ma anche l’eccellente tecnica chitarristica e le doti di produttore, sia nei propri album che in quelli altrui. Dovessimo però limitarci a un unico aggettivo, questo sarebbe americano. Non tanto per la mera provenienza geografica, quanto proprio per una questione di dna sonoro: dalla grana e dai riverberi delle voci alla rotondità delle chitarre fino alle atmosfere di frontiera. Il che, naturalmente, non va inteso in alcun modo alla guisa di un limite, perché il legame con le proprie radici non è mai un vincolo se affrontato – come nel caso specifico – con rispetto ma anche personalità, facendole cioè proprie e non limitandosi a riproporne calligraficamente le istanze. Fresco reduce dalla felice collaborazione con l’attrice Zooey Deschanel nel progetto She & Him, e in attesa che l’annunciato sodalizio con Conor Oberst raggiunga finalmente una certa continuità, con “Hold Time” Ward si tuffa ancora una volta nel cuore dell’americana, e ne riemerge con una raccolta di canzoni che sanno d’altri tempi, ai confini tra blues acustico, cantautorato folk (con echi desertici che farebbero la gioia dell’amico Howe Gelb), crepitanti impennate rockabilly, ballate a lume di candela e indovinati cambi di direzione verso un pop dalle lievi venature orchestrali. Notevole, come sempre, il lavoro di stratificazione strumentale, con plettri, ma anche archi e tastiere a creare trame ricche di dettagli ma mai pesanti, a dar corpo a una scrittura a tratti parecchio brillante. Da citare la presenza di un paio d’ospiti di rilievo (Lucinda Williams in una rilettura da applausi della classica “Oh, Lonesome Me”, l’ex Grandaddy Jason Lytle in “To Save Me”), senza però che i loro nomi mettano in secondo piano quello del padrone di casa. Un disco destinato a non invecchiare.

Ultime recensioni Musica
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...
a1895762218_10
Anohni

Hopelessness

8.5

Un protest album lo si aspettava da tempo da Antony Hegarty. Nonostante la sfilza di album firmati...
8581ba8e7275a0c8a187bc427f9ab28e
BadBadNotGood

IV

8.5

Se al secondo album ufficiale – che poi è il quarto di una produzione splendida e precoce...
tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e...
c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di...
a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo...
005483377_500
Swans

The Glowing Man

8.5

Un’esperienza dal vivo, sia per i musicisti sia per il pubblico: di questo si tratta quando parliamo...
james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione...
moonshapedpool_blog-580
Radiohead

A Moon Shaped Pool

8.5

Prima che intervenisse il Diavolo, era Dio che si trovava nei dettagli, citato in tempi e modi...
iggy-pop-post-pop-depression-300x300
Iggy Pop

Post Pop Depression

8.5

Il valore di una cattiva compagnia sa essere inestimabile. Anche senza confermare quell’etichetta da mezzo genio e...
12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili...
a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia...
cavern-anti-matter-void-beats-invocation
Cavern Of Anti-Matter

Void Beats/Invocation Trex

9

In principio era l’improvvisazione. Dopo anni di tecniche improbabili per rinnovare il suono degli Stereolab, Tim Gane...
motor
Motorpsycho

Here Be Monsters

7.5

Quando si dice che ogni occasione è buona. Il pretesto per l’edizione limitatissima di Child Of The...