Hold Time
4AD/Self

Varrebbe la pena spendere parole su parole per definire la cifra artistica di M. Ward, lodandone non solo il talento come compositore e il buon gusto come arrangiatore, ma anche l’eccellente tecnica chitarristica e le doti di produttore, sia nei propri album che in quelli altrui. Dovessimo però limitarci a un unico aggettivo, questo sarebbe americano. Non tanto per la mera provenienza geografica, quanto proprio per una questione di dna sonoro: dalla grana e dai riverberi delle voci alla rotondità delle chitarre fino alle atmosfere di frontiera. Il che, naturalmente, non va inteso in alcun modo alla guisa di un limite, perché il legame con le proprie radici non è mai un vincolo se affrontato – come nel caso specifico – con rispetto ma anche personalità, facendole cioè proprie e non limitandosi a riproporne calligraficamente le istanze. Fresco reduce dalla felice collaborazione con l’attrice Zooey Deschanel nel progetto She & Him, e in attesa che l’annunciato sodalizio con Conor Oberst raggiunga finalmente una certa continuità, con “Hold Time” Ward si tuffa ancora una volta nel cuore dell’americana, e ne riemerge con una raccolta di canzoni che sanno d’altri tempi, ai confini tra blues acustico, cantautorato folk (con echi desertici che farebbero la gioia dell’amico Howe Gelb), crepitanti impennate rockabilly, ballate a lume di candela e indovinati cambi di direzione verso un pop dalle lievi venature orchestrali. Notevole, come sempre, il lavoro di stratificazione strumentale, con plettri, ma anche archi e tastiere a creare trame ricche di dettagli ma mai pesanti, a dar corpo a una scrittura a tratti parecchio brillante. Da citare la presenza di un paio d’ospiti di rilievo (Lucinda Williams in una rilettura da applausi della classica “Oh, Lonesome Me”, l’ex Grandaddy Jason Lytle in “To Save Me”), senza però che i loro nomi mettano in secondo piano quello del padrone di casa. Un disco destinato a non invecchiare.

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...