Outing
Wing/Edel

A chi ha meno di trent’anni, il nome di Massimo Altomare non dirà molto. Ma per più d’uno, la ditta Loy & Altomare segnò una piccola epoca, la via italiana al cantautorato freak e girovago dei primi ‘70. Sorta di Crosby & Nash, o di Simon & Garfunkel, il duo raccontava con grazia un’epica studentesca busker. Dagli anni 80 a oggi Altomare, che è un amante della musica tutta, ha condotto un percorso artistico defilato ed ellittico, pubblicando tra l’altro con Stefano Bollani quel gioiello di “La gnosi delle fànfole”, nella lingua inventata dal poeta Fosco Maraini (il cui recupero è vivamente consigliato a chi non lo conoscesse). Oggi Altomare torna con un disco di canzoni tout court, che, pur nelle alterne ispirazioni e nelle variegate provenienze, merita ascolto e rispetto. Come chi proviene da un’altra epoca, il cantautore veronese è sferzante verso la nostra contemporaneità e insieme sottilmente nostalgico: “Baby boomers” è un arioso finto-country dedicato a quelli come lui, nati negli anni giusti del secolo scorso; nella title track d’apertura, confidenza a cuore aperto di un senza-patria (“Non vado in chiesa/ non chiedo premi”), Altomare celebra beffardamente la “democrazia del seno” del vantare tette sode anche da anziana. Nella scaletta di “Outing” si segnalano anche chicche d’epoca: “È dall’amore che nasce l’uomo”, un brano di Guccini a suo tempo interpretato dall’Equipe 84; un (auto)recupero del lontano 1977 con Checco Loy, dal titolo “Gato Lee” – il cui significato come reperto è superiore al valore assoluto – che, nel rimpianto del mancato concerto italiano di Lou Reed (botte fumo lacrime occhiali rotti) fotografa i roghi di una fine d’epoca. “Hey Mina” è invece un omaggio originale ricco di citazioni (“Giro la città vuota”) mentre Bollani al piano fa i riccioli di “Mille bolle blu”. Qualche episodio più burlesco sta lì a rammentarci anche l’ironia e il sense of humor di Altomare. Un lavoro delicato ma insieme deciso, discontinuo ma in definitiva meritorio.

Contatti: management@wing-events.com

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...