Outing
Wing/Edel

A chi ha meno di trent’anni, il nome di Massimo Altomare non dirà molto. Ma per più d’uno, la ditta Loy & Altomare segnò una piccola epoca, la via italiana al cantautorato freak e girovago dei primi ‘70. Sorta di Crosby & Nash, o di Simon & Garfunkel, il duo raccontava con grazia un’epica studentesca busker. Dagli anni 80 a oggi Altomare, che è un amante della musica tutta, ha condotto un percorso artistico defilato ed ellittico, pubblicando tra l’altro con Stefano Bollani quel gioiello di “La gnosi delle fànfole”, nella lingua inventata dal poeta Fosco Maraini (il cui recupero è vivamente consigliato a chi non lo conoscesse). Oggi Altomare torna con un disco di canzoni tout court, che, pur nelle alterne ispirazioni e nelle variegate provenienze, merita ascolto e rispetto. Come chi proviene da un’altra epoca, il cantautore veronese è sferzante verso la nostra contemporaneità e insieme sottilmente nostalgico: “Baby boomers” è un arioso finto-country dedicato a quelli come lui, nati negli anni giusti del secolo scorso; nella title track d’apertura, confidenza a cuore aperto di un senza-patria (“Non vado in chiesa/ non chiedo premi”), Altomare celebra beffardamente la “democrazia del seno” del vantare tette sode anche da anziana. Nella scaletta di “Outing” si segnalano anche chicche d’epoca: “È dall’amore che nasce l’uomo”, un brano di Guccini a suo tempo interpretato dall’Equipe 84; un (auto)recupero del lontano 1977 con Checco Loy, dal titolo “Gato Lee” – il cui significato come reperto è superiore al valore assoluto – che, nel rimpianto del mancato concerto italiano di Lou Reed (botte fumo lacrime occhiali rotti) fotografa i roghi di una fine d’epoca. “Hey Mina” è invece un omaggio originale ricco di citazioni (“Giro la città vuota”) mentre Bollani al piano fa i riccioli di “Mille bolle blu”. Qualche episodio più burlesco sta lì a rammentarci anche l’ironia e il sense of humor di Altomare. Un lavoro delicato ma insieme deciso, discontinuo ma in definitiva meritorio.

Contatti: management@wing-events.com

Ultime recensioni Musica
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...
sleaford_mods_english_tapas_grande
Sleaford Mods

English Tapas

7

Premessa: devo dire che li adoro. Più della musica in sé, la formula: due mosche da pub...
d166aff3-ccc5-45fd-8422-947a77c8b156
Grandaddy

Last Place

8

“Why would we ever move? / Damned if we do / Dumb if we don’t / End...
Noveller-A-Pink-Sunset-For-No-One
Noveller

A Pink Sunset For No One

8

Che il progetto da solista dietro cui si cela Sarah Lipstate sia figlio tanto di Glenn Branca...
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...