Un tassello mai abbastanza ricordato della musica gospel (e soul, e pop) dei Sessanta, che ha finito per mietere successo nel decennio successivo e ne ha attraversato almeno quattro in buona salute: questa la casamadre di Mavis Staples, gli Staples Singers, fondati dal padre, Roebuck “Pops” Staples, in circolazione fin dai tardi 40. Un gruppo familiare, che ha messo in cortocircuito la tradizione nera e quella delle classifiche senza distinzioni di razza, come altri soggetti legati alla Stax di Memphis. Momenti sicuramente meno prosaici di oggi, che hanno però lanciato un filo verso il presente, piuttosto tenace.
Non è un caso che per la seconda volta sia Jeff Tweedy a occuparsi di produrre un album di Mavis, il tredicesimo, dopo che You Are Not Alone, nel 2010, ha vinto il Grammy Award come miglior disco di Americana. È proprio l’America più spirituale a respirare adeguatamente in un percorso fatto di dieci canzoni che spaziano dall’invocazione religiosa, diretta (Jesus Wept, Woke Up This Morning With My Mind On Jesus), all’accettazione di qualcos’altro che resta sempre attorno a noi (Holy Ghost), fino alle considerazioni più intime, firmate in tre occasioni dallo stesso Tweedy, che con Nick Lowe ha guidato l’incredibile voce di miss Staples in una zona elegante, rock quanto basta, in pieno stile Wilco, per attrarre a dovere anche il semplice ascoltatore curioso. Un disco che sa essere sufficientemente oscuro (Every Step), a tratti, per dare ai momenti più solari un sapore ancora più radioso, dal primo singolo annunciato, I Like The Things About Me, all’ipnotico call and response di Can You Get That. Il resto sarebbe musica libera da strettoie e convenzioni, dove lo stile di una cantante duttile, vibrante, intensa, che rende i suoi anni artistici con uno spessore magnetico completamente autonomo, esclusivo, può esprimersi al meglio. “Abbiamo cercato di non creare intralci alla grandezza di Mavis”, ha raccontato Jeff, “perché potesse incantarci a dovere, come sa fare solo lei”. Poco, forse nulla, da aggiungere.

Pubblicato sul Mucchio 708/709

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...