SURFING
Vapor/Audioglobe

Sul talento di Devendra Banhart chi scrive non ha mai avuto dubbi. Il problema è che il lungocrinito cantautore sembra davvero fare di tutto per non essere preso sul serio, quasi ci tenesse a far capire che la cazzonaggine è una parte integrante della sua cifra artistica. Evidentemente, però, col tempo l’aspetto maggiormente goliardico e volgare della sua personalità si è fatto sempre più preponderante, al punto di necessitare di una valvola di sfogo apposita e parallela. Ecco allora che entrano in gioco i Megapuss, progetto che vede Banhart affiancato dal multistrumentista e cantante Greg Rogove (Tarantula A.D., Priestbird) e da un pugno di amici tra cui Fab Moretti degli Strokes (e dei neonati Little Joy), e di cui si è ampiamente parlato in Internet grazie alle foto che vedono i due protagonisti in tenuta adamitica.
Approfittando dell’estemporaneità del contesto per calarsi ancora più del solito negli amati anni 60, lo statunitense coinvolge l’altrettanto capellone sodale in un tour de force che fa incontrare il folk a bassa fedeltà delle sue prime uscite con l’eterogeneità delle ultime, andando a toccare tanto il soul-pop (Crop Circle Jerk ’94) quanto l’elettricità dei primi Quicksilver Messenger Service (Adam & Steve, con tanto di improbabile citazione di George Michael), il doo-wop (Chicken Titz) così come il beat (la sboccata A Gun On His Hip And A Rose On His Chest). Inutile cercare da queste parti una qualsiasi ragionevole continuità stilistica, se non nell’essere beffardamente rétro, senza contare che qualche caduta di tono è inevitabilmente da mettere in conto (la desolante Duck People Duck Man); tuttavia, anche volendo, è davvero difficile non apprezzare episodi come la scanzonata Hamman e l’atmosferica Older Lives. Segno che, piaccia o meno, anche quando fa le cose solo per gioco, Devendra rimane artista in grado di assestare inaspettati colpi vincenti; e, almeno in questo caso, farsi prendere in giro non è poi così spiacevole.

Ultime recensioni Musica
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...