Da circa venticinque anni, ovvero dal Black Album del 1991, i Metallica sono una band che procura solo reazioni estreme: conati di vomito, ira e pressione alta fra coloro che non ne hanno mai voluto accettare le trasformazioni; orgasmi, estasi e allucinazioni lisergiche fra chi invece ha continuato a seguirne il verbo. La verità è che Hetfield e soci ci hanno messo del loro con forzature (Load e Reload), disastri (St. Anger), cadute di stile (Garage, Inc., Death Magnetic) e collaborazioni raccapriccianti (quella con Lou Reed in Lulu), ma l’uscita di un loro nuovo disco è sempre un evento, piaccia o meno, ancor più se con premesse importanti. Sì, perché Hardwired… To Self-Destruct non sarà certo un album della svolta, non aggiungerà nulla né alla discografia dei Metallica né tantomeno al mondo del metal, ma è un buon lavoro. Semplicemente e onestamente un buon lavoro, che vede i Metallica essere se stessi senza pensarci troppo su. Mancano momenti che spezzano la tensione e ciò in fondo fa bene alla scaletta, che prosegue dritto per i suoi 77 minuti di durata a partire dal thrash d’annata della quasi title track, passando per profonde puntate sabbathiane (Dream No More, ManUNkind, Am I Savage?), una ballad scurissima (Halo On Fire), un omaggio al compianto Lemmy e ai suoi Motörhead (Murder One) e una traccia conclusiva che fa dell’ossessività un baluardo (Spit Out The Bone, pezzo migliore del lotto insieme a Moth Into Flame).

Il lavoro è un doppio, il che forse deconcentra un po’ dall’ascolto, ma ciascuno dei due supporti riesce a mantenere il livello seppur in modo diverso (più tirato il primo, più compassato il secondo). Come da molto tempo a questa parte la prolissità è diventato il vero problema dei Metallica (al pari della batteria di Ulrich, che qui però esegue il compitino), compattando il tutto i Four Horsemen avrebbero probabilmente fatto ancora meglio, ma in ogni caso Hardwired… rischia davvero di mettere nuovamente d’accordo vomito e orgasmi, ira ed estasi. E non è poco.

Commenti

Ultime recensioni Musica
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...