Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno a soli trentacinque anni. In pochi ricorderanno i suoi quattro album prodotti sotto tali moniker, su tutti il bellissimo Tout seul dans la forêt en plein jour, avez-vous peur? del 2007 a nome Woelv. Al netto della carriera da solista, che abbracciava non solo la musica, ma anche la passione per i disegni in quanto egregia illustratrice di splendidi fumetti con sette libri all’attivo, per tutti Geneviève era la moglie di Phil “The Microphones/Mount Eerie” Elvrum; colei che contribuiva ad arricchire abitualmente gli album del marito attraverso la sua preziosa presenza, e il proprio amorevole supporto. La grave malattia che l’ha colpita nel 2015 e l’ha condotta alla morte, dopo chemioterapie e atroci sofferenze, non può che essere il leit motiv di questo nuovo lavoro di Mount Eerie. E basterebbero i primi struggenti versi dell’introduttiva Death Is Real per definire in
toto l’umore che lo caratterizza: “Death is real / Someone’s there and then they’re not / And it’s not for singing about / It’s not for making into art / When real death enters the house, all poetry is dumb / When I walk into the room where you were / And look into the emptiness instead / All fails”. A Crow Looked Me raccoglie quindi le pagine più cupe del diario personale di Mr. Elvrum, con la strumentazione in lieve appoggio al cantato/parlato irto di nostalgia, istantanee sul letto di morte e dichiarazioni d’amore eterno che lasciano cadere ben più di una lacrima al loro passaggio. La musica è ridotta all’osso, con poche note al piano che spuntano qua e là per sollevare il peso, a tratti emotivamente insostenibile, delle parole (Forest Fire, My Chasm), e
un’acustica lo-fi tanto scarna quanto umilmente melanconica (When I Take Out The Garbage At Night, Crow). Come già capitato lo scorso anno con Nick Cave, afflitto dalla prematura scomparsa del figlio, il musicista ha deciso di condividere con il pubblico la sua immensa tragedia, regalando momenti di profonda emozione, e inevitabile commozione.

Commenti

Ultime recensioni Musica
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8.5

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...