Già a partire dal lungo titolo del nuovo album si può intuire che Murubutu non è un MC come tutti gli altri: sono due le chiavi di lettura, la prima riguarda Gli ammutinati del Bouncin’ e chiama in causa ironia e gioco, aspetti comunque condivisi nella cultura hip hop; la seconda, invece, prende spunto dal sottotitolo ovvero mirabolanti avventure di uomini e mari e chiarisce dov’è che Murubutu si distacca totalmente dai suoi colleghi, anche quelli più bravi.

Alessio Mariani (questo il vero nome del rapper emiliano) nella vita di tutti i giorni è professore e forse questa continua vicinanza con la letteratura lo ha spinto a cercare una formula che sapesse coniugare lingua e tradizione italiana con la passione per l’hip hop. E, per questo terzo disco, possiamo tranquillamente affermare che si è davvero perfezionata una ricetta altrimenti impensabile: di certo merito di un flow tecnicamente ineccepibile, ma soprattutto di un concept (le mirabolanti avventure di uomini e mari, appunto) che riesce a valorizzare tutti gli aspetti fin qui evidenziati.

Nei sedici momenti dell’opera si viaggia (e mai verbo fu più adatto) su un tappeto musicale sobrio, massiccio e classico, ma capace di integrare suoni strumentali e melodie mediterranee; sono più che altro le liriche, però, a svelare la complessità del mondo narrato da Murubutu: con grande coerenza vengono affiancate cronache storiche (da La Battaglia di Lepanto all’analogia tra le migrazioni italiane d’inizio Novecento e i numerosi sbarchi sulle coste siciliane in Sull’Atlantico), tragici racconti (su tutte la splendida Le Sirene con l’eccezionale featuring del bravissimo Claver Gold o la delicata I marinai tornano tardi con tanto di colpo di scena finale), spunti surreali (Il giro del giorno in un mondo) e fantascientifici (L’uomo che viaggiò nel tempo). È invece compito della title track esporre il pensiero dell’autore e infatti il ritornello chiarisce “tu hai scoperto che un altro rap è possibile”. Nonostante questa mole di spunti interessanti, il lavoro mantiene una sua fruibilità grazie agli interventi degli ospiti (specialmente quelli femminili, come nella suadente e drammatica Storia di Laura).

Forse rimarrà un episodio unico nella strada dell’hip hop in Italia, ma Gli ammutinati del Bouncin’ è la definitiva consacrazione artistica di Murubutu e, soprattutto, un album contemporaneamente intellettuale e potentissimo: personalmente, il miglior disco italiano ascoltato quest’anno.

Commenti

Ultime recensioni Musica
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...