Nell’anno in cui Sufjan Stevens ha pubblicato Carrie & Lowell, ogni altro tentativo di misurarsi con l’intensità in musica rischia di sparire al confronto, eppure questa esordiente che viene dall’altra parte del mondo ha dalla sua carisma e voce, poesia ed eleganza, e cullarsi con il suo debutto discografico potrebbe essere il segreto meglio conservato della stagione. A chi scrive, in realtà, Listen To Formation, Look For The Signs genera sin da subito una sorta di apprensione legata al rischio che il talento dell’autrice possa non conservarsi limpido, indipendente e un po’ folle, come appare in questo album.

Nadia Reid ha solo ventiquattro anni e ha scritto alcuni dei brani quando era ancora una teenager, viene dalla Nuova Zelanda e Port Chalmers, Wellington, Christchurch, Auckland e ogni altra località vissuta o visitata, per sua stessa ammissione, ispira la sua musica. Più in generale, il folk di Nadia si connette con un’idea di natura nobile e spirituale, e cede costantemente alla ricerca di una tristezza toccata dalla grazia. Anni di emozioni sedimentate, insegnamenti fatti propri ed esperienze mancate, innamoramenti e fallimenti sono raggrumati nella decina di pezzi con cui Nadia si presenta al mondo, spalleggiata da musicisti splendidi (Sam Taylor alla chitarra, Richie Pickard al basso, Joe McCallum alle percussioni) e da un produttore rispettoso (Ben Edwards), che hanno il principale merito di non invadere il suo territorio di latente intimità. Se i riferimenti non mancano (su tutti, Mimi Rogers, Jolie Holland, Cat Power), è la personale cifra stilistica di Nadia a risaltare con autorevolezza nell’inevitabile gioco delle somiglianze. “I keep the art separate from the love / I always keep the truth separate from my heart”, canta in Reaching Through, summa filosofica di un disco tutt’altro che consolatorio, che splende in ogni dove di luce propria, tra devastanti slowcore (Just To Feel Alive, Some Are Lucky) e grandiosa ruggine pop (Holy Low, Call The Days).

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...