10341581_678147822220805_8138234495048777802_n
Nicolas J. Roncea

Eight

Waves For The Masses
6.5

Primo di una trilogia composta da otto brani per album, Eight, appunto, racchiude ritagli acustici essenziali, evocativi e scarni, composti in massima parte dalla voce e dalla chitarra di Nicolas Joseph Roncea. Il lavoro precedente, Old Toys (2012), conquistò qualche classifica di fine anno ma in definitiva raccolse meno consensi di quello che avrebbe meritato. Roncea ci riprova oggi con il terzo disco da solista e il risultato, pur eguagliando in parte l’ottimo predecessore, rappresenta poco meno che una rarità nel panorama odierno, soprattutto per via di un’attitudine d’antan che al baccano predilige atmosfere raccolte e trasognate. Ispirandosi a Syd Barrett e Devendra Banhart il cantante piemontese, che ha origini francesi e scrive testi in inglese, strimpella la chitarra in maniera egregia abbinando doti tecniche di rilievo a una connaturata predilezione per la melodia. Doti che emergono limpide nell’incalzante Forever With Ghost, nel soft folk à la Clem Snide di December, nell’arpeggio compulsivo di He’s Wrong o nell’antelucana The Animal Were Gone che coverizza Damien Rice ammiccando a Leonard Cohen. In futuro per scongiurare il rischio monotonia andrà rivista la formula, magari innestandola con strumenti nuovi o avvalendosi di un produttore ad hoc. In attesa dei prossimi capitoli, risulta appagante perdersi in queste trame.

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...