THE SLIP
www.nin.com

Con quella raccolta (…o accozzaglia?) di musica che era “Ghost I-IV”, Trent Reznor è riuscito ad innervosire anche i fan più convinti; figuriamoci poi chi verso di lui ha un atteggiamento un po’ più laico. Ebbene, era il caso di farsi perdonare. Veniamo subito al punto: con “The Slip” ci riesce, assolutamente, ben al di là del fatto che è un lavoro offerto gratis urbi et orbi da Reznor medesimo. Detto questo, può partire un rosario di critiche più o meno grandi: dal fatto che non c’è molto di nuovo in questa decina di tracce rispetto a quanto si sapeva già (anzi: di nuovo non c’è proprio nulla); alla considerazione che l’album, già breve di per sé, è occupato almeno per un quinto da tappeti ambient e poco più; alla notazione che Reznor ha forse tirato un po’ via la produzione, dato che in più occasioni l’impressione è che si poteva spendere qualche ora di studio in più nel rifinire determinate casse, determinate equalizzazioni, determinati mixaggi.
Tutto vero. Ma è altrettanto vero che questo è un buon disco, dove la scrittura è matura: nel senso che si sente uno studio e un progetto dietro a ogni singola traccia così come dietro al lavoro nella sua interezza. Hai detto poco. In anni in cui saper combinare songwriting e adrenalina pare un peccato mortale (ma solo perché è maledettamente difficile da fare, molto più semplice rifugiarsi nel glam-metal-nu-rock chiassoso o al contrario nelle romantiche esilità indie), i Nine Inch Nails rappresentano sempre una felice eccezione. Bisogna insomma evitare che i difetti di “The Slip” oscurino i suoi meriti. Poi, a pensar male, si potrebbe dire che con la pressione di una major rompicoglioni alle spalle Reznor ha sfornato in passato dischi migliori (…migliori?, epocali!), quindi non è detto che la libertà artistica e contrattuale appena guadagnata sia al cento percento un bene. Su questo, qualche dubbio ci resta. A costo di prenderci una pizza in faccia, noi questo glielo andremmo a dire. Dovreste farlo anche voi, senza nascondervi dietro al fatto che a ’sto giro la musica è gratis, offre Trent…

 

Ultime recensioni Musica
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...
goat-Requiem-650x650
Goat

Requiem

8

Da un paio di anni campeggiano ai piani alti sui cartelloni dei festival, in America vengono licenziati...
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...