or cover
Okkervil River

The Silver Gymnasium

ATO/Cooperative
6.5

C’è stato un periodo tra il 2003 (anno di Down The River Of Golden Dreams) e il 2007 (The Stage Names), in cui gli Okkervil River di Will Sheff, dalla mecca artistica di Austin – sorta di città laboratorio del futuro della musica americana, dove la tradizione coun-try e folk si mescola con l’indie ed esperienze di comunità come il SXSW – sembravano in grado di scrivere la storia del rock a stelle e strisce. Soprattutto con Black Sheep Boy, la band era stata capace di catturare la forza, l’urgenza e la complessità di un momento storico e raccontarlo con grande intensità espressiva (ce le ricordiamo ancora adesso For Real e So Come Back, I’m Waiting). Poi qualcosa si è interrotto. Ci si è persi di vista. Ci si è frammentati tra progetti paralleli che richiedevano sempre più tempo e guadagnavano sempre maggiore importanza (Shearwater), e ci si trascinava in iniziative gradevoli ma tutto sommato di deviazione (True Love Cast Out All Evil con Rocky Erickson) e altri due dischi che, nonostante il buon riscontro critico e di pubblico (ai tempi di The Stand Ins potevano permettersi i main stage dei principali festival europei), sembravano essere un po’ una riproposizione di uno stile ormai connotato. Possiamo chiamarla, per certi versi, sindrome di Bright Eyes? Non so.
A leggere le prime accoglienze del nuovo The Silver Gymnasium (in cabina, John Agnello) pare che Will Sheff e soci abbiano fatto di nuovo centro. E i punti di forza elencati dai nostri colleghi americani ci sono tutti. Si tratta di un album dalla fortissima sincerità, di notevole senso evocativo (Sheff è uno dei migliori autori della sua generazione, e riesce a catturarne l’essenza). Canzoni come White e Down Down The Deep River riescono a rendere l’autobiografia una questione poetica. Ma è anche vero che l’effetto Bright Eyes un po’ si fa sentire. Come se da qualche parte, in questa bellezza predeterminata, ci fosse anche della stanchezza e una certa paura di andare veramente a fondo e mettersi a nudo

Ultime recensioni Musica
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...