81wnZoHlapL._SL1500_
Paolo Benvegnù

Earth Hotel

Woodworm/Audioglobe
8

La nostra sparuta compagnia di ospiti aveva presto imparato a riconoscersi quali uniche anime viventi residenti nell’immensa struttura… A quanto pare eravamo un gruppo molto riservato e, senza eccezioni, solitario”. Così narra nell’ultimo film di Wes Anderson, Grand Budapest Hotel, il personaggio dello scrittore ispirato a Stefan Zweig. Romanziere e biografo ungherese morto suicida in fuga dalle milizie naziste, è uno dei numerosi spiriti che si aggirano per i corridoi di Earth Hotel, i cui clienti non sembrano essere meno soli e sperduti. “Più ti stai vicino e più ti manchi”, recita il ritornello di Divisionisti, uno dei tanti brani che affrontano di petto il tema della distanza, dagli altri e da noi stessi. “Piccoli e fragilissimi” i film di Paolo Benvegnù hanno smesso di esserlo da qualche tempo, tanto che per spiegare la sua nuova fatica verrebbe quasi da rispolverare uno di quei paroloni che facevano da lasciapassare con i tomi del cinema d’essai italiano: “incomunicabilità”. Anche e soprattutto di questo parla Earth Hotel, il capitolo centrale di una (presunta) trilogia filosofica: meno letterario del precedente Hermann, leva l’ancora dai capolavori della narrativa mondiale e prende il largo verso una lingua nuova, intima e universale al tempo stesso.

È un album enorme e imperfetto, dove ogni minimo particolare può aprire nuove porte. Ad alleggerire il peso dei testi, mai così densi, provvedono l’uso di lingue straniere e svariate “voci fuori campo”. Ad esempio, sullo sfumare della ballata Avenida silencio si ascolta un appassionato monologo sulla responsabilità: “everyone is worth saving, even the monsters”, dice Rowan Pope in uno spezzone tratto della serie televisiva Scandal. È quella che Zweig avrebbe chiamato “compassione creatrice”, la propensione a condividere il dolore degli altri e tirare avanti. Se Hermann era un disco sulla storia dell’Uomo, questo è sull’Umanità, sia come condizione materiale, sia come moto d’amore verso questa “sparuta compagnia” che abita la terra quasi fosse un albergo.

Commenti

Ultime recensioni Musica
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...