PIANISSIMO FORTISSIMO
Capitol/Emi

Basterebbe sapere che “Battiti per minuto” – piccola meraviglia di misura e intelligenza, il testo non meno che la musica, contenuta in questo nuovo lavoro del gruppo piemontese e imperniata su un formidabile fraseggio di violoncello – è stata scartata da Sanremo per capire quanto il reale patrimonio artistico di questo paese sia lontano dal sedicente festival della canzone. Non siamo qui per parlare di fenomeni trash, però, ma piuttosto dei brani più recenti di un gruppo che, d’accordo, è sempre stato coccolato dalla critica, ma non ha mai ottenuto il successo che avrebbe meritato. Si dice sempre così: potrebbe essere il disco della svolta. E tuttavia, in questo caso, ce lo auguriamo davvero, siamo sinceri. Non solo perché sono passati ad una major, ma anche perché questi dieci episodi non mostrano crepe né punti deboli, e raggiungono obbiettivi importanti con una rimarchevole economia di mezzi.
Lontano dalla vena un po’ cupa e claustrofobica di “Canzoni allo specchio”, “Pianissimo fortissimo” recupera la dimensione agrodolce – la post-adolescenza nella maturità di ciascuno di noi, conflitti annessi, e oltre – de “In circolo”, con le idee se possibile ancora più chiare sul modo in cui tracciare credibili legami tra gli Smiths e Sergio Endrigo, e un lavoro di sottrazione che funziona benissimo. Al di là degli ospiti sparsi qua e là, su tutti un bravissimo Davide Rossi responsabile del quartetto d’archi beatlesiano di “Casa mia”, e della puntuale co-produzione di Maurice Andiloro, è proprio l’alchimia di base a funzionare, ricca di dettagli – la coda bandistica di una “Giugno, dov’eri?” da pelle d’oca, un congedo voce e piano che vola alto assai – e sfumature che emergono con gli ascolti. Risultato? Canzoni pressoché perfette (se la vostra idea di pop coniuga ricchezza di trama e immediatezza di melodie e parole, evitando i luoghi comuni) come “Un anno in più”, “Nel mio scrigno”, “On/Off”, “Qualcuno si dimentica”, “Controfigurine”. Così limpidi e determinati non li avevamo mai sentiti: speriamo che il messaggio arrivi forte e chiaro a tutti.

(Recensione tratta dal Mucchio n.633 – Aprile 2007)

Ultime recensioni Musica
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...