Grace/Wastelands
Parlophone/EMI

Ripensando ai Libertines e alle loro vicende post-scioglimento, appare chiaro quanto Peter Doherty e Carl Barât fossero complementari: genio uno, regolatezza – perdonateci il neologismo – l’altro. Perché se i dischi realizzati dal secondo alla guida dei Dirty Pretty Things erano dignitosi ma privi del benché minimo sussulto, quelli del primo con i Babyshambles erano nel complesso non esattamente solidi né del tutto a fuoco, ma potevano contare su lampi improvvisi e intuizioni degne di una personalità brillante. Ecco, prendiamo tutto questo, aggiungiamoci i fin troppo noti problemi di Doherty e l’attenzione esasperante dei media e sarà chiaro come fosse lecito immaginarne il debutto da solista come un fallimento dei più clamorosi. E invece no, perché “Grace/Wastelands” è un disco non solo sorprendentemente vario, ma anche di valore. Affiancato da due balie d’eccezione come il produttore Stephen Street e Graham Coxon, il musicista inglese ha potuto dare sfogo alla propria creatività sicuro di cadere in piedi, e così facendo ha regalato un pugno di canzoni di tutto rispetto. E se, in generale, le tonalità che prevalgono sono quelle acustiche (“Arcadie”, “New Love Grows On Trees”), i paesaggi orchestrali di “A Little Death Around The Eyes” e le progressioni di “Lady, Don’t Fall Backwards” fanno venire alla mente rispettivamente Scott Walker e Richard Hawley, mentre l’ironica “Sweet By And By” pare recuperata direttamente da un jazz club fumoso dei primi decenni del secolo scorso, e “Last Of The English Roses” sfoggia un terzomondismo post-moderno e una cura nei suoni degni del miglior Damon Albarn. Senza contare che melodie come quelle di “Salome” o della più cupa “Broken Love Songs” non si sentono proprio tutti i giorni. Non credevamo che lo avremmo mai scritto, ma con “Grace/Wastelands” Doherty finalmente sembra aver raggiunto – e con buoni risultati – una vera maturazione artistica; per quella umana, invece, temiamo non sia il caso di farsi troppe illusioni.

Ultime recensioni Musica
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...