l sudafricano Yannick Llunga definisce noirwave il suo personale crossover di elettronica, soul e sonorità new wave. Dal primo singolo Till We Ghosts del 2012 a oggi, passando per l’ep The King Of Anxiety, Llunga ha perfezionato la sua formula, guadagnandosi un piccolo spazio a cavallo tra il panorama indie e quello post-soul. Se ne sono accorti Mos Def e Solange, “Pitchfork” e “Afropunk”, strabiliati dall’uso di riferimenti incrociati e dall’interessante contrasto tra un sound sofisticato e una sperticata semplicità nelle liriche. Se c’è qualcosa di molto istintivo e naïf nei testi (“All we have in life will disappear”, cantava in Disappear) e, diciamolo pure, nel titolo di questo primo album, i dieci pezzi di La Vie Est Belle/Life Is Beautiful hanno tutta la maturità di un songwriter che, poco più che ventenne, ha trovato il suo stile. Metallaro prima, chillwaver a momento debito, Llunga non ha mai perso di vista l’obiettivo di integrare poliritmi e strumentazioni legate alle sue radici (Sudafrica, ma anche Congo e Angola) con una selezione di influenze provenienti dal metamorfico panorama alternativo angloamericano.

Nella musica di Petite Noir si percepisce la fascinazione per nicchie più definite: l’alt R&B di How To Dress Well di The Fall, dall’ep, per esempio, o la chillwave un po’ primo Twin Shadow della splendida ballata Inside, che qui chiude le danze. Più in generale, però, La Vie Est Belle echeggia l’indie rock vecchia maniera e quello sempre più infatuato dall’elettronica, con una disinvoltura che per una volta sarebbe un disservizio sdoganare come retro. Nonostante manchino capolavori di equilibrio come Chess (non a caso recuperata come bonus track), il disco si rivela coeso e focalizzato, con i dovuti picchi (la bloodorangeiana Colour, il sincretismo new wave/soul di Stay) e una vitalità contagiosa dal primo all’ultimo minuto. Petite Noir è un debuttante in stato di grazia, la dimostrazione che i risultati di questa onnivora generazione post-Internet iniziano a farsi sentire.

Commenti

Ultime recensioni Musica
arthur-buck-cover-2018
Arthur Buck

Arthur Buck

6.5

Pop rock regolare. Regolare quando invece ti aspetti la genialata. Diciamo subito, per quelli magari che si...
edwards & hacke
David Eugene Edwards & Alexander Hacke

Risha

7

Tutto si potrà dire di questo disco tranne che non sia il parto di due musicisti carismatici:...
Mark-Lanegan-and-Duke-Garwood-With-Animals
Mark Lanegan & Duke Garwood

With Animals

7.5

“Suppongo sia sempre mezzanotte da qualche parte” ipotizza Duke Garwood, a commento dell’ultimo disco scritto e suonato...
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...