pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

FICTION/CAROLINE/UNIVERSAL
7.5

I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati all’attività di ballerina esercitata da sua sorella. Un singolo dance-punk jazzato che mette in chiaro molte cose: i Pumarosa sono una band ambiziosa, che non teme di scardinare formati radiofonici né rigide gabbie di genere, e al contempo perfettamente calata nel presente. La fisicità indie rock, in eredità dagli anni 80 e 90, si fa tutt’uno con un groove spesso e volentieri trascinante ma sempre rifinito con perizia strumentale, anziché ottenuto tramite la scorciatoia del semplice bpm elevato. Merito di un organico che a chitarre, basso e batteria affianca tanto i sintetizzatori quanto il sassofono, producendo un incrocio affinato da Dan Carey tra Siouxsie & The Banhees e Knife (anche per via dei rimandi canori), !!! e Radiohead. D’altronde, nella new wave di Honey, la vocalist di origini cilene ribadisce di essere “Stuck inside this dance forever”, muovendosi in un circolo ritmico non troppo dissimile dal sabba evocato di rimando dal titolo di questo album di esordio, The Witch.

Dopo l’omonimo ep dell’anno scorso, dieci brani per quasi un’ora di durata che si pongono come un biglietto da visita senz’altro rimarchevole per il quintetto inglese, capace sia di azzeccare pezzi di pop mutante, misterioso e mesmerico (Dragonfly) sia di dilatare nuovamente le trame sonore come fossero un tessuto attorno al quale avvolgere il songwriting (la drammatica riflessione sulla natura umana di una title track dai risvolti etno, seguita dalle cadenzate Red e Snake). Se Lion’s Den è ballata ombrosa e sofferta in un crescendo che potrebbe mettere d’accordo Savages e Anna Calvi, My Gruesome Loving Friend gioca elettronicamente con orecchiabilità post-Garbage. I diretti interessati parlano di “industrial spirit”, ma non si tratta di un mix di opposti bensì di un eclettismo che forse nuoce un po’ al lavoro preso nell’insieme. Ciononostante, uno degli esordi da tenere a mente a fine 2017.

Commenti

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...