Keys To The World
Parlophone/Emi

Che, alla fine, Richard Ashcroft stia tornando con i piedi sulla terra? Probabile, se si vuole prestar fede ad un album onesto e senza troppi, inutili fronzoli come “Keys To The World”, per la realizzazione del quale ha impiegato la bellezza di quattro lunghi anni. A scanso di equivoci, le vette toccate con i Verve di “Hurban Hymns” sono purtroppo irraggiungibili; però – e per fortuna – anche l’aura mediocrità di “Alone With Everybody” e “Human Conditions” (le sue prove da solista, specie la seconda non proprio brillantissime) sono lontane da una serie di composizioni intense e dirette come sanno essere “Why Not Nothing?” (con un soave gusto per la bella melodia pop), “Break The Night With Colour” (i cui ritmi, leggermente a salire, sfociano in un paio di gorgheggi funky) e “Why Do Lovers?” (dotarsi di Kleenex prima dell’ascolto: rischio caduta lacrime a causa delle partiture orchestrali). Soul bianco e ballate nere (con la voce che, a volte, si trascina stanca ma avvolgente: “Words Just Get In The Way”, “Sweet Brother Malcolm”) sono le caratteristiche di un’opera che, nonostante qualche caduta (la title track è banale assai, “Cry Till The Morning” troppo smielata) piacerà a chi è in sintonia con uno dei padri(ni) del pop anglosassone, Paul Weller; uno che, senza troppa enfasi e pubblicità, continua a comporre musica pervasa, appunto, di soul e ballate, alcoliche e malinconiche, che lasciano il segno. Rispetto all’ex Jam, Ashcroft di strada ne deve fare ancora molta; se, però, Chris Martin, introducendolo alla platea del recente Live 8, lo ha definito testualmente “il miglior cantante del mondo”, brani come “Music Is Power” e “Simple Song” fanno ritenere che l’anima dei Coldplay non si sia completamente bevuta il cervello. Ciò nonostante, l’immagine per sempre indelebile che di Ashcroft resterà, non solo nel cuore di chi ha vissuto il periodo d’oro del britpop, è quella dello scontroso giovanotto immortalato nel video dell’insuperabile “Bitter Sweet Symphony”.

Recensione tratta dal Mucchio n.618

Ultime recensioni Musica
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...
Ariel-LP-1000x1000
Ariel Pink

Dedicated to Bobby Jameson

7.5

È uno dei più grandi retromaniaci del nostro tempo, eppure un suo pezzo si riconosce alla prima...
SUCCI_ConGhiaccio_cover-hi
Giovanni Succi

Con ghiaccio

7.5

Sino a ora impegnato in riletture d’autore (tre anni fa l’omaggio fu al genio conterraneo Paolo Conte...
qotsa_villains_01
Queens Of The Stone Age

Villains

6

“Se non fai un ottimo primo album allora dovresti smettere, ma se lo fai e poi non...
Hug-Of-Thunder-1494255080-640x640
Broken Social Scene

Hug Of Thunder

8.5

È accaduto che, a poche ore dall’attentato che il 22 maggio scorso mieteva ventidue vittime al concerto...
a2340015657_10
Cigarettes After Sex

Cigarettes After Sex

8

L’hype e le visualizzazioni su YouTube possono essere fuorvianti. Quando un nuovo fenomeno Web comincia a diventare...
laurel-halo-dust
Laurel Halo

Dust

8

Ciascuno è conseguenza delle esperienze fatte. E ciò vale, a maggior ragione, nel caso dei musicisti. Addizioniamo...
a3406870115_10
King Gizzard And The Lizard Wizard

Murder Of The Universe

8

La fine del mondo come non lo avevamo conosciuto. È un’involuzione verso il Medioevo, culturale e mentale,...
chino-amobi-non-records-debut-album-paradiso
Chino Amobi

PARADISO

8.5

A chi incontra Chino Amobi per la prima volta è giusto ricordare che il co-fondatore della rete...
pumarosa_the-witch
Pumarosa

The Witch

7.5

“I just wanna dance”, afferma Isabel Munoz-Newsome nel singolo Priestess, sette giri e mezzo di orologio dedicati...
039eed0758eb3aa30f050c77e7bbdc1e.1000x1000x1
Kendrick Lamar

DAMN.

9

Credere in Kendrick Lamar è, sopra ogni cosa, un atto di fede. Non tanto per le sue...
a-crow-mount-eerie
Mount Eerie

A Crow Looked At Me

7

Geneviève Castrée, in arte Woelv e Ô Paon, ci ha lasciati il 9 luglio dello scorso anno...
a1257961858_10
Flowers Must Die

Kompost

8.5

Forse non diventeranno mai famosi come i Goat – e i Dungen prima di loro – ma...
homepage_large.77a617e0
Arca

Arca

8.5

I precedenti dischi di Arca, Xen e Mutant, esponevano il talento di un produttore visionario, che all’influenza...