tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

Sargent House/Goddfellas
9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e un dopo. Per Russian Circles, trio americano con alle spalle cinque album di matrice post-rock tutti su livelli decisamente superiori alla media dei competitors, quell’attimo, l’istante da prendere al volo, è Guidance. Oltre alle consuete alternanze tra feroce noise e lunghi silenzi (Overboard, Calla), movimenti in salire e tremebonde geometrie (Lisboa), quiete e viscere, acqua e inferi, è la contaminazione che marchia sette brani che consacrano non un gruppo, piuttosto l’idea che esso propone di musica.
Vorel è significativa: il lungo incipit è quasi camerale, con le armonie che crescono lente, compassate, per poi far sbocciare un muro circolare la cui matrice rimanda con una certa evidenza alla magia dei primi album degli Explosions In The Sky; è quando ti attendi che la composizione imploda su se stessa, ormai priva di quell’epica che invece ne ha contraddistinto la struttura, che arriva una folle accelerazione, addirittura metal. Mota, nonostante la coda di rumore bianco, è pura Poesia, con la maiuscola, e conferma l’impressionante maturità raggiunta da una formazione che, oggi, sulla scena ha pochi eguali: Guidance, per Russian Circles, è ciò che Come On Die Young è stato per Mogwai oppure f#a#∞ per Godspeed You! Black Emperor – un’epifania: pur senza apparire laccato (al contrario, non lo è affatto), non c’è una nota fuori posto, la produzione di Kurt Ballou è semplicemente perfetta nello smussare angoli e dare linearità a partiture che incedono con la più assoluta naturalezza a creare pathos e dramma. Afrika, chirurgica nel suo incedere, esplora continenti e anime con la vivacità di un flusso di energia: tutto muove dalle percussioni e alle percussioni ritorna mentre nell’avventuroso viaggio, minuto per minuto, si trova anche il tempo di rendere omaggio all’indie di Husker-Du e Minutemen. Siete avvertiti: l’eccellenza, con Russian Circles, è solo strumentale.

Commenti

Ultime recensioni Musica
LoyleCarner-YesterdaysGone-3000x3000_600_600
Loyle Carner

Yesterday's Gone

8.5

Guardandola attraverso i suoi video, l’esistenza che racconta Loyle Carner vi sembrerà di averla già vista vivere...
thexx-iseeyou
The xx

I See You

9

Non hanno rivali, oggigiorno, negli ascolti da cameretta delle ragazze e dei ragazzi: la “generazione xx”. C’è...
baustelle cover-album
Baustelle

L'amore e la violenza

8

Preparatevi: è un album fuori di testa, L’amore e la violenza. Come oggigiorno manda fuori di testa...
jaar
Nicolas Jaar

Sirens

8.5

Frutto di un’elaborazione sofferta, e perciò non facile all’ascolto, il secondo album “ufficiale” del 26enne produttore newyorkese,...
romare
Romare

Love Songs: Part Two

8

La scorsa estate ho trascorso qualche giorno a Parigi in compagnia di un’amica, abbiamo visitato il Centro...
fiori
Alessandro Fiori

Plancton

8.5

“Ma il sole rimane dietro”, recita lo spettrale semi-ritornello di Aaron, brano introdotto dalle dichiarazioni dell’attivista informatico...
soft hair
Soft Hair

Soft Hair

7.5

La collaborazione tra Sam Dust e Connan Mockasin ha origini lontane, quando nel 2010 l’ex cantante dei...
new gen
AA. VV.

New Gen

6

Caroline Simionescu-Marin, la ventunenne editrice della webzine inglese grmdaily.com, ha impiegato ben nove mesi per assemblare i cocci...
edible woman
Edible Woman

Daunting

6

Dopo la confusione fatta sul numero attualmente in edicola, dovuta tanto alla poca chiarezza del press sheet, quanto...
BookletJEWELDBOX(4pagg)-xSito.cdr
Fabio Bliquo

Controsensi

6.5

“Volevo comporre una meditazione sul delirio e sulla follia insita nei nostri comportamenti quotidiani”. Con questa intenzione...
frank-ocean-blond-compressed-0933daea-f052-40e5-85a4-35e07dac73df
Frank Ocean

Blonde

8

È strano. Perché Blonde, uno dei dischi più attesi degli ultimi anni, sfugge a tutte le traiettorie...
Let_Them_Eat_Chaos_Kate_Tempest_Album_Cover_Final_grande
Kate Tempest

Let Them Eat Chaos

8.5

“Through the hallway, ancient wallpaper, nicotine gold, up the stairs, rickety, here, in the top flat, flowers...
sbr161-jennyhval-1440
Jenny Hval

Blood Bitch

8

In un’intervista data questa estate, con la stessa cruda onestà con cui lavora ai propri album, Jenny...