tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

Sargent House/Goddfellas
9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e un dopo. Per Russian Circles, trio americano con alle spalle cinque album di matrice post-rock tutti su livelli decisamente superiori alla media dei competitors, quell’attimo, l’istante da prendere al volo, è Guidance. Oltre alle consuete alternanze tra feroce noise e lunghi silenzi (Overboard, Calla), movimenti in salire e tremebonde geometrie (Lisboa), quiete e viscere, acqua e inferi, è la contaminazione che marchia sette brani che consacrano non un gruppo, piuttosto l’idea che esso propone di musica.
Vorel è significativa: il lungo incipit è quasi camerale, con le armonie che crescono lente, compassate, per poi far sbocciare un muro circolare la cui matrice rimanda con una certa evidenza alla magia dei primi album degli Explosions In The Sky; è quando ti attendi che la composizione imploda su se stessa, ormai priva di quell’epica che invece ne ha contraddistinto la struttura, che arriva una folle accelerazione, addirittura metal. Mota, nonostante la coda di rumore bianco, è pura Poesia, con la maiuscola, e conferma l’impressionante maturità raggiunta da una formazione che, oggi, sulla scena ha pochi eguali: Guidance, per Russian Circles, è ciò che Come On Die Young è stato per Mogwai oppure f#a#∞ per Godspeed You! Black Emperor – un’epifania: pur senza apparire laccato (al contrario, non lo è affatto), non c’è una nota fuori posto, la produzione di Kurt Ballou è semplicemente perfetta nello smussare angoli e dare linearità a partiture che incedono con la più assoluta naturalezza a creare pathos e dramma. Afrika, chirurgica nel suo incedere, esplora continenti e anime con la vivacità di un flusso di energia: tutto muove dalle percussioni e alle percussioni ritorna mentre nell’avventuroso viaggio, minuto per minuto, si trova anche il tempo di rendere omaggio all’indie di Husker-Du e Minutemen. Siete avvertiti: l’eccellenza, con Russian Circles, è solo strumentale.

Commenti

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...