doc121
Ryley Walker

Golden Sings That Have Been Sung

Dead Oceans/Goodfellas
7

Nel 2015 Ryley Walker ha quasi raddoppiato il numero di concerti all’attivo rispetto al 2014 (Dead Oceans parla di 200 date live), segno evidente che qualcosa si sta muovendo. Next big thing, lo chiamerebbero gli inglesi, almeno a giudicare dalla buona accoglienza riservata a un Primrose Green uscito lo scorso anno (la rivista britannica “Uncut” lo ha premiato con un 9) che ha posizionato il musicista sulla mappa di un revival folk libertino nelle geometrie quanto intrigante nei suoni. Quel disco rivelava le passioni musicali dell’artista americano: un mix consapevole di Van Morrison e Tim Buckley – senza purtroppo avere le stesse doti vocali dei due – in bilico tra atmosfere jazzate e psichedelia applicata al folk. Ci è poi capitato di vedere Walker suonare dal vivo, e l’impressione che ne abbiamo tratto è che sia un appassionato cultore di quei suoni, abile nel maneggiarli con una certa perizia, ma forse non ancora abbastanza brillante per trasformarli con originalità in grandi canzoni (come ad esempio fa, in altri frangenti, Laura Marling). La sua è una musica allusiva per quanto perfezionista, che procede per variazioni di arpeggi e colore anche nel nuovo Golden Sings That Have Been Sung. L’album conferma la caratura di un artista che recupera l’ambito sonoro del disco precedente – Sullen Mind è ancora Tim Buckley, I Will Ask You Twice rimanda a Van Morrison – barattando però la nobile didascalia con uno scarto stilistico determinato anche dalla produzione artistica di LeRoy Bach, già multi-strumentista nei Wilco. Il nuovo lavoro mostra un mood più americano, tanto che la ricchezza armonica di un brano come The Half Withint Me fa pensare a una versione folk dei medesimi Wilco, mentre episodi come Funny Thing She Said sfarfallano un blues allentato e di grande eleganza. Ed è proprio l’eleganza la dote migliore di Walker, base di un artigianato di ottima fattura e retto da grandi doti da chitarrista che solletica deliqui e abbandoni, pur sfiorando soltanto la catarsi.

Commenti

Ultime recensioni Musica
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...