81AjWYDg99L._SL1500_
Savages

Adore Life

Matador/Self
9

Parte come una mina, Adore Life. Con quel primo singolo, The Answer, che è un muro di suono sul quale chi ascolta sbatte subito la faccia, una frustata che contrappone amore e follia mandando affanculo le vie di mezzo. Il quartetto inglese ha imparato a definire maggiormente il proprio sound rispetto al già tellurico debutto di tre anni fa, Silence Yourself: sentite l’audacia vocale di Jehnny Beth, sentite le linee di chitarra elaborate da Gemma Thompson – fulgide e capaci di fissarsi nel cervello mandandolo in cortocircuito immediato – oppure la prepotenza dell’apparato ritmico costituito da Ayse Hassan e Fay Milton, che trascina i brani per un collo di groove impossibile da tenere al guinzaglio. Ma è la qualità delle composizioni a essere confermata oltre ogni più rosea aspettativa: sia da un punto di vista puramente musicale, poiché il dark punk delle signorine macina a super velocità e allo stesso tempo sfodera soluzioni di gran classe, come in un incrocio fra Sleater-Kinney e Swans, sia in una prospettiva contenutistica, in virtù dei testi della Beth, spesso e volentieri ai livelli del Nick Cave più conturbante e pericoloso.

Provate e resistere all’inno al cambiamento anticonformista di Evil, alla progressione provocante di Sad Person, al passo sinuoso di Slowing Down The World (“You are horny all the time / And darling it’s not a crime”), alla cacofonia di una I Need Something New nata durante un’improvvisazione dal vivo, alla rapidità infettiva di When In Love, alla vibrazione futuristica di una Surrender che cola miele da ogni distorsione o alla brutalità altalenante di T.I.W.Y.G.. Poi, ecco due torch song da manuale: Adore e Mechanics, semplicemente sublimi in arrangiamento e spessore lirico. È tutto un mix di violenza e sensualità, elettrico ed elettrizzante. Le Savages ci insegnano che è ancora possibile eccitarsi per la musica rock, che è ancora possibile identificarsi nella musica rock. E, a questo punto, senza voler esagerare, entrano direttamente nel registro delle grandi band della nostra epoca.

(ampio servizio di copertina sul numero 738 del Mucchio, attualmente in edicola)

Commenti

Ultime recensioni Musica
61AG4lCxU3L._SL1215_
Nick Cave & The Bad Seeds

Skeleton Tree

9

Va alla radice, Nick Cave. Va allo scheletro, perché a volte non resta che radere al suolo...
a1895762218_10
Anohni

Hopelessness

8.5

Un protest album lo si aspettava da tempo da Antony Hegarty. Nonostante la sfilza di album firmati...
8581ba8e7275a0c8a187bc427f9ab28e
BadBadNotGood

IV

8.5

Se al secondo album ufficiale – che poi è il quarto di una produzione splendida e precoce...
tumblr_inline_ob3r9kzV2O1qbab62_540
Russian Circles

Guidance

9

C’è un momento, nella carriera di una band, che rappresenta una sorta di spartiacque, un prima e...
c1645585
Dj Shadow

The Mountain Will Fall

7.5

La cosa divertente, e tristemente paradossale, è che DJ Shadow è riuscito a riavvicinarsi alle vette di...
a4202885575_10
The Dwarfs Of East Agouza

Bes

8.5

Era successo nel 2015 con la collaborazione tra Suuns e Jerusalem In My Heart, accade di nuovo...
005483377_500
Swans

The Glowing Man

8.5

Un’esperienza dal vivo, sia per i musicisti sia per il pubblico: di questo si tratta quando parliamo...
james-blake-colour
James Blake

The Colour In Anything

8.5

The Colour In Anything è il tripudio dell’estetica e della sensibilità di James Blake, fresco della collaborazione...
moonshapedpool_blog-580
Radiohead

A Moon Shaped Pool

8.5

Prima che intervenisse il Diavolo, era Dio che si trovava nei dettagli, citato in tempi e modi...
iggy-pop-post-pop-depression-300x300
Iggy Pop

Post Pop Depression

8.5

Il valore di una cattiva compagnia sa essere inestimabile. Anche senza confermare quell’etichetta da mezzo genio e...
12661828_913097505464862_2974762137926284259_n
Teho Teardo & Blixa Bargeld

Nerissimo

8

Nerissimo è un disco difficile da raccontare, perché racchiude al suo interno un intricato gomitolo di fili...
a0455473221_16
Suuns

Hold/Still

9

Quattro anni da Images Du Futur e, ancora, il suono dei Suuns cambia. Dalla più pura psichedelia...
cavern-anti-matter-void-beats-invocation
Cavern Of Anti-Matter

Void Beats/Invocation Trex

9

In principio era l’improvvisazione. Dopo anni di tecniche improbabili per rinnovare il suono degli Stereolab, Tim Gane...
motor
Motorpsycho

Here Be Monsters

7.5

Quando si dice che ogni occasione è buona. Il pretesto per l’edizione limitatissima di Child Of The...