WE BUILT A FIRE
Morr/Goodfellas

Nonostante gli uffici della Morr si trovino nel centro di Berlino, a prender visione del loro catalogo viene da pensare che almeno una filiale, tra Svezia e Islanda, sarebbe proprio il caso di aprirla: Benni Hemm Hemm, Borko, Mum, Bobby & Blumm, It’s A Musical sono solamente alcune delle formazioni che l’etichetta tedesca ha contribuito a far conoscere ben al di fuori dei patri confini. Dall’elenco non può, ovviamente, rimanere escluso il nome dei Seabear, poiché la formazione capitanata da Sindri Mar Sigfusson – un musicista talmente poliedrico che, quando ha un attimo libero, si dedica anche al progetto solista Sin Fang Bous – rappresenta forse l’esempio migliore di come l’indie-folk d’autore non sia esclusivo appannaggio di artisti inglesi e/o americani. Avevano entusiasmato nel 2007 quando The Ghost That Carries Us Away ce li fece scoprire; confermano l’eccellente impressione oggi con undici deliziose composizioni in cui la fragilità del pop cammina di pari passo con la bassa fedeltà e con quel gusto tutto particolare per la ricerca della bella armonia acustica oppure elettrica (Lion Face Boy, Cold Summer, voce, piano, percussioni e violino: nient’altro che commovente, Warm Blood). E poi folk, minimalismo e sperimentazioni, gli altri ingredienti dell’album, che spesso sfociano in intuizioni al limite del genio (In Winter Eyes, Wolfboy) in modo che We Built A Fire risulti di una semplicità fuori dalla norma. Forse proprio per tale ragione, negli episodi in cui i musicisti si lasciano andare – i Seaber del 2010, opportuno sottolinearlo, sono un collettivo di sette persone – e gli archi disegnano paesaggi che, inevitabilmente, risentono del sole basso sull’orizzonte e degli interminabili inverni è frequente beneficiare di un assoluto magnetismo dal fascino antico (Fire Dies Down, I’ll Build You A Fire, We Fell Off The Roof). Un’opera che si vorrebbe custodire come un segreto e che, invece, merita di essere conosciuta ovunque.

tratto dal Mucchio n°667

Ultime recensioni Musica
four
Four Tet

New Energy

7.5

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....
maus
John Maus

Screen Memories

8

Quando Maus comunicò, al termine della dissertazione per il dottorato in filosofia politica, che la carriera di...
mariam
Mariam The Believer

Love Everything

7.5

“This could be the end of all the ends”, la prima spiazzante frase di Opening, traccia d’apertura...
colapesce
Colapesce

Infedele

7

Ricordo bene il momento in cui uscì il primo disco: Un meraviglioso declino. Era fine gennaio, cinque...
rabit
Rabit

Les Fleurs Du Mal

7.5

Il produttore di Houston Eric Burton è tra i capofila della nuova elettronica industrial degli ultimi anni....
cop
Elle Mary & The Bad Men

Constant Unfailing Night

7

Terzetto di base a Manchester, il progetto Elle Mary & The Bad Men esordisce sulla lunga distanza...
a2149764433_10
Courtney Barnett & Kurt Vile

Lotta Sea Lice

8.5

Sono passati 33 secondi dall’inizio di Lotta Sea Lice, una trama di  chitarre scintillanti apre alla strofa...
8693a1edc321169ba577b6ea8bcff7f1.1000x1000x1
St. Vincent

Masseduction

8.5

Tre anni fa parlavamo della “liberazione” di St. Vincent, giunta alla fase della divertita estroversione. Masseduction ne...
artworks-000234104634-7jd65k-t500x500
Indian Wells

Where The World Ends

8

Ecco, questo è un disco perfetto. Il che, per certi versi, è anche la sua problematica. Eh,...
a3585314451_16
Sequoyah Tiger

Parabolabandit

8.5

Ci aveva colpito forte con l’EP del 2016, Ta-Ta-Ta-Time. Da capogiro sin dal titolo, Parabolabandit è finalmente...
king-krule-the-ooz
King Krule

The OOZ

8

Il nuovo disco di King Krule, che arriva a ben quattro anni di distanza dall’esordio 6 Feet...
corgan
William Patrick Corgan

Ogilala

8

Parliamoci chiaro: a Corgan abbiamo concesso tante chance, più che a chiunque altro: il pessimo progetto Zwan;...
Ben-Frost--The-Centre-Cannot-Hold-album-cover
Ben Frost

The Centre Cannot Hold

8

Trattandosi di composizioni strumentali, conta l’esperienza d’ascolto: anzitutto dal vivo, se possibile (in Italia, a Club To...
the_tower_motorpsycho-1024x1024
Motorpsycho

The Tower

7

Fatecelo dire. Con una media da quasi un’uscita all’anno, quella di un altro album dei Motorpsycho in...
a0371152011_10
Chelsea Wolfe

Hiss Spun

7.5

Diventata un’artista di prima fascia, Chelsea Wolfe ha inanellato almeno tre capolavori di fila: difficile descrivere altrimenti...
file
The War On Drugs

A Deeper Understanding

8

Non solo Stranger Things. Il miglior revival degli anni 80 passa anche per la musica dei War...