songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

Dead Oceans
8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei ben più appariscenti Fat White Family. Per i loro primi live, si narra di happening tanto distruttivi, in ogni senso, quanto capaci di attrarre le attenzioni della stampa. Voce, due chitarre, basso e batteria, dritti al punto, alla ricerca dell’autenticità, musicale e testuale (si parla causticamente di conflitti interiori, relazioni, (anti)conformismo). Questo esordio, Songs Of Praise, gira attorno al punk e al post-punk allineando tante citazioni, dal passato dei Fall al presente di Protomartyr, B Boys e via discorrendo. Il canto spesso declamatorio di Charlie Steen si agita su un apparato strumentale tonico, spesso avvolto in mulinelli elettrici da stordimento e ritmiche pestate. Non si tratterà di un ascolto originale, ma la formula funziona, il sound gira a dovere, l’impatto è assicurato, le canzoni ci sono.
Non c’è da vergognarsi nel rifarsi a stilemi storicizzati e tornarti in auge, non c’è bisogno di farsi altre domande – “No more questions”, per citare uno dei pezzi forti in scaletta, Concrete. Dust On Trial, in apertura, travolge. One Rizla non dispiacere a King Krule, se il roscio aumentasse il muro di rumore. The Lick ha quel groove e quella parlantina che accomunano tutti i verbosi nevrotici dagli anni 80 a oggi. Tasteless risolve le cose a suo modo (“I like you better when you’re not around”), Donk riesuma i Nirvana più marci. Solo elogi per ora.

Commenti

Ultime recensioni Musica
letseatgrandma
Let’s Eat Grandma

I’m All Ears

6.5

Sono “tutt’orecchi” anch’io. La volta scorsa, all’esordio in I, Gemini, le nipotine terribili – che di nome...
kamasi-770x770
Kamasi Washington

Heaven And Earth

7.5

Quando ci eravamo lasciati, alla fine dell’intervista destinata a “Mono”, il supplemento di approfondimento riservato agli abbonati...
layl-llamas-thuban
Lay Llamas

Thuban

8.5

Quattro anni sono un arco temporale significativo per l’industria musicale, in cui può succedere di tutto –...
C_2_articolo_3142204_upiImagepp-800x800
Calcutta

Evergreen

5

Occorre far girare il disco daccapo tre o quattro volte per essere certi di aver guadagnato una...
FJM_GodsFavoriteCustomerCover
Father John Misty

God’s Favorite Customer

6.5

Con il quarto album a nome Father John Misty torna Josh Tillmann, l’autore di canzoni californiano già...
R-11909640-1524565190-8346_1525264924
Iceage

Beyondless

9

Diciamo pure che avevo bisogno di un disco del genere, in sintonia con il cattivo umore che...
Beach-House-7-LP
Beach House

7

8

La magia nei dischi dei Beach House non è mai venuta meno. È questo il miracolo attuato...
0602567364351_0_0_0_75
Sons Of Kemet

Your Queen Is A Reptile

8

Gli egizi chiamavano il loro paese Kemet, cioè “terra nera”, traendo spunto dal limo scurissimo rilasciato dalle...
doc160.ryleywalker.deafman.fc_.1600-1519762445-640x640
Ryley Walker

Deafman Glance

8

Confesso di non riuscire a definire con precisione la musica di Ryley Walker. Lo trovo, l’americano, sprecato...
mien mien
MIEN

MIEN

6.5

Abbiamo ormai perso il conto dei “supergruppi” formati da membri di diverse band che popolano lo scenario...
DRINKS
Drinks

Hippo Lite

7

Cate Le Bon lo aveva dichiarato tre anni fa: “Nelle interviste ti fanno sempre domande tipo ‘Quale...
mouse on mars cover
Mouse On Mars

Dimensional People

7.5

Uh, vedi un po’: i Mouse On Mars abbandonano le sponde discografiche che recentemente li avevano visti...
a toys orchestra LUB-DUB
…A Toys Orchestra

Lub Dub

7

Mentre là fuori l’indie italiano continua a scalare con risibile facilità le vette delle classifiche tricolori, gli...
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...