ab694ba2
Sisyphus

Sisyphus

ASTHMATIC KITTY/JOYFUL NOISE/GOODFELLAS
7

Da sufjano della prima ora, confesso di non aver tifato per la sopravvivenza del progetto S/S/S, ovvero il pindarico Stevens invischiato con il producer diversamente hip hop Son Lux e il rapper Serengeti. Diciamo che mi affrettai a catalogare l’ep Beak & Claw tra i diversivi bizzarri cui il cantautore di Detroit ci ha negli anni abituati, ma la mia era chiaramente l’opinione di chi non mette l’hip hop al centro dei propri interessi. Ai tre impavidi invece la marachella deve essere piaciuta molto, tanto da accogliere con entusiasmo l’invito dell’artista visuale Jim Hodges – a sua volta incaricato dal Walker Art Center di Minneapolis – di organizzare un evento per la serie “Composer Conversation”. Insomma, l’arte contemporanea che incontra la popular music intelligente: vista da qui sembra fantascienza, per il nostro trio invece è stata un’ottima scusa per sfornare un album che rilanciasse ambizioni e dimensioni della faccenda (nel frattempo ribattezzata Sisyphus).

Pur mantenendo un sottofondo di divertissement, la scaletta lascia trasparire l’intenzione di rendere il Frankenstein una chimera intrigante, riuscendoci più sì che no. Covando un’invenzione ultrapop per ogni surplus dinamico black (come nel cubismo funky di Booty Call o nella trascinante Lion’s Share, praticamente un Pharrell con più crucci che coolness), giocando ad alternare modi e umori (gli squarci setosi nella nevrotica My Oh My e nella dinoccolata Calm It Down) anche a costo di forzare la mano e causare attriti evidenti (vedi l’effetto patchwork in Flying Ace). In ogni caso, hanno il merito di crederci parecchio, così da azzeccare equilibri talora fascinosi, come quella Hardly Hanging On proiettata verso il cyber pop illuminato d’immenso Flaming Lips, una Take Me in levitazione diafana su bassi profondissimi o la conclusiva Alcohol, che digrigna tensione urbana prima di una trasfigurazione sintetica che sembra l’incubo radioso dei Polyphonic Spree. Sul filo tra improbabile e geniale, un buon disco.

Commenti

Ultime recensioni Musica
CS672934-01A-BIG
Jonathan Wilson

Rare Birds

6.5

Che cosa non funziona in questo album di Jonathan Wilson? Formalmente, nulla.Alla sua nuova uscita, il songwriter...
Mount Eerie- Now Only
Mount Eerie

Now Only

8.5

A un anno esatto dallo splendido A Crow Looked At Me, Phil Elverum costruisceintorno alla scomparsa, all’eredità...
preocupations
Preoccupations

New Material

8

Nonostante qualche intoppo presentatosi subito sul cammino (il cambio di nome da Viet Cong a Preoccupations, a...
Baustelle 2018
Baustelle

L’amore e la violenza vol. 2

8

“Dodici nuovi pezzi facili”, recita il programmatico sottotitolo dell’ottavo album in studio di Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi...
David-Byrne-cover
David Byrne

American Utopia

7

L’album più atteso dell’inverno, o quasi. Il “mezzobusto” non ne confezionava uno a suo nome dall’epoca di...
suuns-felt-e1515742982651
Suuns

Felt

8.5

Dal momento in cui ho deciso di occuparmi di Felt, rifletto su quante altre band, nell’ultimo decennio...
The-Breeders-All-Nerve-album-artwork-1515446973-640x640-1
The Breeders

All Nerve

8

A dieci anni dal precedente Mountain Battles, The Breeders tornano con un quinto capitolo in studio che...
mamuthones-fear-on-the-corners
Mamuthones

Fear On The Corner

8

Come un bad trip un po’ meno disturbante e un po’ più reale. Come un disco psichedelico...
awol
Awolnation

Here Come the Runts

5.5

“Volevo fare un album pop-rock, alla maniera di quello dei Dire Straits o Born In The USA”,...
starcrawler
Starcrawler

Starcrawler

7.5

Si sono incontrati appena maggiorenni, al liceo, nel 2015. Oggi pubblicano il loro primo album su Rough...
maisie_maledette-rockstar-e1515853361535
Maisie

Maledette rockstar

8.5

Sono otto anni che aspetto il nuovo album dei Maisie, band messinese composta da Alberto Scotti e...
COSMOTRONIC-COVER-RGB-14401
Cosmo

Cosmotronic

8

Si dà subito il Bentornato, disegnando un autoritratto e definendo gli obiettivi, prima che parta un ritmo...
600x600bf
N.E.R.D.

No_One Ever Really Dies

8

La leggerezza. Il sense of humour, perfino. In anni in cui la musica black di matrice urban...
songsofpraise_shame
Shame

Songs Of Praise

8

Gli Shame, dall’Inghilterra, Brixton, sono cinque compagni di classe che iniziano a suonare nella sala prove dei...
four
Four Tet

New Energy

8

Ah, quanto sarebbe bello se New Energy uscisse come semplice white label: niente nome dell’autore, e stop....